Crea sito

Aggiornamento neurologico by Xagena

ALERT Neurologia !
Top News / Aspirina dopo TIA & Prevenzione dell’ictus nel breve periodo

Il trattamento immediato con Aspirina dopo un ictus minore riduce sostanzialmente il rischio di una forma grave di ictus

L’impiego immediato dell’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) potrebbe ridurre notevolmente il rischio di ictus maggiore nei pazienti che hanno presentato eventi minori nei giorni precedenti. L’Aspi …

News

La Clemastina, un antistaminico, ha mostrato potenziali attività di remielinizzazione nella sclerosi multipla

La Clemastina fumarato ( Tavegil, Tavist ) ha ridotto il ritardo delal latenza dei potenziali evocati visivi di 1.9 ms per occhio, con una tendenza verso il miglioramento della acuità visiva con stimo …

Prevenzione secondaria dopo TIA e ictus lieve: Ticagrelor non superiore all’Aspirina

Il tasso a 90 giorni di ictus, infarto miocardico, o morte è stato pari al 6.7% con Ticagrelor ( Brilique ) contro il 7.5% con Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) ( hazard ratio, HR=0.89, IC 95%, 0.78 …

Farmaci per la sclerosi multipla: il Mitoxantrone associato a cancro del colon-retto

Uno studio ha indicato che il rischio di tumore del colon-retto era aumentato nei pazienti con sclerosi multipla che avevano assunto Mitoxantrone ( Novantrone ). E’stato riscontrato che il Mitoxant …

ATACH-II: la riduzione intensiva della pressione arteriosa non sembra produrre alcun beneficio nella emorragia intracerebrale

I risultati dello studio ATACH-II hanno mostrato che un abbassamento della pressione arteriosa molto intenso e rapido non è correlato a migliori esiti, anzi può comportare problemi di sicurezza nei pa …

Malattia di Parkinson

Prospettive mediche collettive sugli approcci con farmaci non-orali per la gestione di questioni clinicamente rilevanti ancora in sospeso nella malattia di Parkinson: consenso da un sondaggio internazionale

La malattia di Parkinson è caratterizzata da sintomi motori, quali bradicinesia, rigidità, tremore e instabilità posturale. Nelle sue prime fasi, il trattamento con terapie dopaminergiche orali è …

Terapia dispositivo-assistita della malattia di Parkinson: quando le terapie orali / transdermiche non sono in grado di migliorare ulteriormente la mobilità e la qualità di vita

Come si può riconoscere e inviare a una valutazione specialistica un paziente in cui il dosaggio e l’aggiustamento delle terapie orali / transdermiche non sono in grado di migliorare ulteriormente la …

Malatta di Parkinson: disfunzione cognitiva, instabilità posturale e cadute nella decisione di passare alla terapia dispositivo-assistita

Qual è la rilevanza della disfunzione cognitiva, instabilità posturale e cadute nella decisione di passare alla terapia dispositivo-assistita ? Un significativo deterioramento cognitivo e l’instab …

Brivaracetam, terapia aggiuntiva per l’epilessia focale refrattaria

L’obiettivo di uno studio è stato quello di valutare l’efficacia e la sicurezza del nuovo farmaco antiepilettico Brivaracetam ( Briviact ) come terapia aggiuntiva per l’epilessia parziale farmaco-resistente, utilizzando tecniche meta-analitiche. … Leggi

Associazione tra età di insorgenza della sclerosi multipla e fattori correlati ai livelli di vitamina D

Sono stati confrontati i polimorfismi a singolo nucleotide ( SNP ) associati al livello di vitamina D in GC e CYP2R1, polimorfismi di rischio di sclerosi multipla in CYP27B1, CYP24A1, e HLA-DRB1*1501, e l’esposizione degli adolescenti a fattori di … Leggi

I farmaci per il diabete Metformina e Pioglitazone riducono l’infiammazione nei pazienti con sclerosi multipla e sindrome metabolica

I farmaci per il diabete, Metformina e Pioglitazone, sembrano avere effetti antinfiammatori benefici nei pazienti con sclerosi multipla e sindrome metabolica. L’incidenza della sclerosi multipla e di altre malattie autoimmuni è aumentata nel … Leggi