Crea sito

Aggiornamenti in Cardiologia

Cardiologia.net

https://www.cardiologia.net/

Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulle Malattie cardiologiche e cardiovascolari e sulle più recenti …

Insufficienza cardiaca

Insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione: la terapia …

Ranolazina

La Ranolazina riduce gli episodi anginosi nei pazienti con …

Ictus ischemico

Risultati ricerca per “Ictus ischemico”. Alcuni pazienti con …

Insufficienza cardiaca e …

Risultati ricerca per “Insufficienza cardiaca e frazione di eiezione …

Rivaroxaban

Rivaroxaban può ridurre il rischio tromboembolico nei pazienti …

Ipertensione

Cardiologia, Top News in Cardiologia. Cardiologia.net …

Disfunzione erettile

La disfunzione erettile è in grado di predire in modo indipendente …

Sostituzione valvolare valve-in …

Sistema CoreValve: sostituzione valvolare valve-in-valve …

Endocardite infettiva

Endocardite infettiva meno comune con dispositivo Sapien …

Effetto delle statine sulla …

Effetto delle statine sulla tachiaritmia ventricolare, arresto …

Cardiologia News

Antiaggreganti piastrinici – Brilique: avvertenze speciali e precauzioni di impiego

Rischio di sanguinamento – Nello studio clinico pilota di fase 3 ( PLATO [ PLATelet Inhibition and Patient Outcomes ], 18.624 pazienti ), i criteri di esclusione principali comprendevano un aumentato rischio di sanguinamento, trombocitopenia … 

Confronto tra farmaci antiaritmici e ablazione transcatetere a radiofrequenza nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica

I farmaci antiaritmici sono comunemente utilizzati per la prevenzione della fibrillazione atriale ricorrente nonostante la scarsa efficacia e gli effetti avversi frequenti.Come alternativa nel trattamento della fibrillazione atriale parossistica … 

Beneficio clinico del pre-trattamento con statine in pazienti che si devono sottoporre a intervento coronarico percutaneo 

Studi precedenti hanno indicato che il pre-trattamento con statine riduce gli eventi cardiaci nei pazienti che si devono sottoporre a intervento coronarico percutaneo ( PCI ), tuttavia, la maggior parte dei dati era di tipo osservazionale e gli … 

Combinazione di farmaci SSRI e antiaggreganti piastrinici dopo infarto miocardico acuto: rischio di sanguinamento maggiore

I pazienti che assumono Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) o la duplice terapia antiaggregante in combinazione con un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina ( SSRI ) per la depressione dopo un attacco di cuore possono avere un … 

Ictus periprocedurale e gestione delle complicanze da sanguinamento maggiore nei pazienti che si devono sottoporre ad ablazione con catetere per la fibrillazione atriale

L’ablazione con catetere della fibrillazione atriale è associata a rischio potenziale di ictus periprocedurale, in una percentuale compresa tra l’1% e il 5%.È stato sviluppato un database prospettico per valutare la prevalenza di … 

Antiaggreganti piastrinici: Plavix può causare grave sanguinamento 

Plavix ( Clopidogrel ), un antiaggregante piastrinico impiegato per prevenire la formazione di coaguli ematici nelle persone a rischio di infarto miocardico, è risultato associato ad alcuni gravi effetti collaterali, soprattutto di tipo emorragico. … 

Intervento coronarico percutaneo provoca un più alto rischio di gravi eventi avversi rispetto all’impianto di bypass nella malattia coronarica trivasale

Un ampio studio basato su registri giapponesi ha confermato i risultati dello studio SYNTAX, che aveva dimostrato che nei pazienti con malattia coronarica trivasale, gli interventi coronarici percutanei ( PCI ) sono associati a un rischio … 

Intervento coronarico percutaneo: 1 paziente su 10 viene nuovamente ricoverato entro 30 giorni

Uno studio condotto presso la Mayo Clinic ha rivelato che quasi 1 paziente su 10 sottoposti ad intervento coronarico percutaneo ( PCI ) rientra in ospedale entro 30 giorni.I pazienti ricoverati nuovamente entro 30 giorni dalla dimissione … 

I farmaci antiaggreganti piastrinici nella prevenzione della preeclampsia

La preeclampsia rappresenta une delle principali cause di mortalità durante la gravidanza ed il parto. I farmaci antiaggreganti piastrinici, specialmente l’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) a basso dosaggio, potrebbero prevenire o … 

L’aumento della creatinina dopo cardiochirurgia è correlato a malattia renale cronica

Anche piccoli aumenti dei livelli di creatinina sierica dopo cardiochirurgia sono associati a complicanze renali a lungo termine.Lo studio, pubblicato su Archives of Internal Medicine, ha trovato un’associazione tra la dimensione … 

Ablazione transcatetere della fibrillazione atriale associata a una migliore funzione renale

Il trattamento della fibrillazione atriale con ablazione transcatetere è associato a un miglioramento della funzione renale nei pazienti con disfunzione renale lieve-moderata.Il mancato mantenimento del ritmo sinusale è stato collegato … 

Frequenza e predittori di trombosi dello stent dopo intervento coronarico percutaneo nell’infarto acuto del miocardio

Rimangono dubbi sul rischio di trombosi dello stent nel contesto dell’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) primario per infarto del miocardio con sopraslivellamento del tratto ST ( STEMI ).Lo studio HORIZONS-AMI ( Harmonizing Outcomes With … 

Medicina Newsletter by Xagena

Medicina Update !

Top News Cardiologia / Approccio antinfiammatorio nell’infarto miocardico

Studio CANTOS: Canakinumab riduce gli eventi cardiovascolari ricorrenti nei pazienti con infarto miocardico

Lo studio CANTOS ha mostrato che i pazienti con una storia di infarto miocardico e un elevato livello di proteina C-reattiva ad alta sensibilità ( hs-CRP ) trattati con Canakinumab hanno presentato un …

News da European Society of Cardiology – ESC Meeting

Studio REVEAL: Anacetrapib, un inibitore di CETP, aggiunto alla terapia con statine riduce l’incidenza di eventi coronarici maggiori

L’incidenza di importanti eventi coronarici è risultata significativamente ridotta nei pazienti con malattia vascolare aterosclerotica che hanno ricevuto la terapia statinica con l’aggiunta di Anacetr …

Studio EMANATE: Apixaban riduce il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale sottoposti a cardioversione

Dallo studio EMANATE è emerso che i pazienti con fibrillazione atriale che hanno ricevuto Apixaban ( Eliquis ) prima della cardioversione pianificata hanno presentato un minor rischio di ictus rispett …

Studio FOURIER: le concentrazioni molto basse di colesterolo LDL associate a una riduzione del rischio di eventi cardiovascolari

Una analisi secondaria dello studio FOURIER ha mostrato che i pazienti che hanno raggiunto livelli di colesterolo LDL inferiori a 0.2 mmol/L con gli inibitori di PCSK9 ( proproteina della convertasi …

Top News Oncologia/ Pembrolizumab come prima linea nel tumore uroteliale avanzato

Studio KEYNOTE-052: biomarcatori e risposta al trattamento con Pembrolizumab nei pazienti con carcinoma uroteliale avanzato non-trattati con Cisplatino

Pembrolizumab ( Keytruda ) ha indotto risposte clinicamente rilevanti e durature nei pazienti con carcinoma uroteliale avanzato che non erano adatti per il trattamento con Cisplatino, in base ai dati …

Speciale Terapia CAR-T

Approvata negli Stati Uniti la prima terapia genica personalizzata per la leucemia linfoblastica acuta: Kymriah

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato CAR-T, la prima terapia basata sulle cellule di un singolo paziente contro la forma resistente di leucemia li …

L’FDA ha ampliato le indicazioni di Actemra: sindrome da rilascio di citochine causata dalla terapia CAR-T

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA, contemporaneamente all’approvazione della prima terapia a base di linfociti CAR-T ( Kymriah ) per la leucemia linfoblastica acuta, ha ampliato le indicazi …

Approfondimenti

Chimeric antigen receptor macrophages: CARMA for adoptive cellular immunotherapy of solid tumors

Chimeric antigen receptor ( CAR ) T cell immunotherapy has demonstrated profound results in hematologic malignancies but clinical efficacy in the solid tumor setting has not been observed. Barriers t …

Focus: Statine & Tumore alla prostata

L’uso delle statine dopo diagnosi di carcinoma alla prostata associato a più bassa mortalità

Uno studio di coorte ha mostrato che l’impiego delle statine dopo la diagnosi di tumore alla prostata è apparso correlato alla ridotta mortalità. Tuttavia, lo studio non ha stabilito se l’associazion …

Cardiologia Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia !

 Top News / Infarto miocardico

Canakinumab riduce il rischio di MACE dopo infarto miocardico

Canakinumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-1 beta ( anti-IL-1 beta ), ha ridotto il rischio di eventi cardiovascolari tra i sopravvissuti a infarto miocardico. Queste sono le conclusioni …

Focus: Prevenzione dell’Ictus

Più alta incidenza di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale asintomatica rispetto ai pazienti con forma sintomatica

I tassi di precedenti ictus sono risultati più elevati nei pazienti con fibrillazione atriale appena diagnosticata rispetto a quelli che avevano presentato sintomi in precedenza, secondo i risultati d …

Focus: Nutraceutici in Cardiologia

L’iniezione di microrganismi fotosintetici nel tessuto cardiaco in carenza di ossigeno può migliorare la funzione cardiaca in un modello murino

L’uso di microrganismi fotosintetici per fornire l’ossigeno necessario al tessuto cardiaco danneggiato potrebbe essere un approccio praticabile per il trattamento in acuto dell’infarto miocardico. …

News

Lo stress intenso e di lunga durata aumenta il rischio di morte nei pazienti con cardiopatie

Secondo uno studio, una forte tensione emotiva, protratta nel tempo, può aumentare in modo significativo il rischio di mortalità nei pazienti con malattia coronarica stabile. Lo stress risulta meno …

L’insufficienza della valvola mitralica associata ad aumento della mortalità per scompenso cardiaco

Una insufficienza della valvola mitrale, fondamentale perché il passaggio del sangue proceda in una sola, giusta direzione, è un problema serio per la salute e non a caso si associa a un incremento de …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina

I farmaci anti-infiammatori possono aumentare il rischio di infarto del miocardio durante le infezioni respiratorie acute

Uno studio osservazionale ha mostrato che l’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) può aumentare il rischio di infarto…

Il rischio di scompenso cardiaco può essere maggiore nelle donne in postmenopausa

Le donne in postmenopausa con un periodo riproduttivo più breve hanno mostrato un più alto rischio di scompenso cardiaco incidente…

La Caffeina non aumenta il rischio a breve termine di aritmie nei pazienti con insufficienza cardiaca

Non è stata trovata alcuna associazione tra assunzione di Caffeina e gli episodi aritmici in pazienti cardiopatici. I risultati provengono…

Cardiologia Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia !

Top News / Genitourinary Cancers Symposium – ASCO ( American Society of Clinical Oncology )

L’Aspirina può ridurre il rischio di morte per cancro alla prostata

Uno studio osservazionale di ampie dimensioni ha mostrato che gli uomini che assumono Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) possono avere un minor rischio di morire a causa di cancro alla prostata. …

News

Bivalirudina non-inferiore all’Eparina nei pazienti sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere

L’impiego della Bivalirudina ( Angiox ) come anticoagulante nei pazienti con grave stenosi aortica sintomatica sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere ( TAVR ) è risultat …

I sanguinamenti cerebrali con i nuovi anticoagulanti orali sono spesso mortali: mortalità a 90 giorni pari al 28%

Uno studio coordinato da ricercatori dell’University of Heidelberg in Germania, ha trovato che le emorragie cerebrali che si verificano nei pazienti trattati con i nuovi anticoagulanti orali ( NOAC …

Ipertensione arteriosa polmonare: Selexipag è efficace, ma non riduce la mortalità

E’ stata valutata la sicurezza e l’efficacia di Selexipag ( Uptravi ) nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare. GRIPHON ( Prostacyclin [ PGI2 ] Receptor Agonist in Pulmonary Arterial Hyper …

Cilostazolo migliora gli esiti nei pazienti in emodialisi affetti da arteriopatia periferica

I pazienti con malattia arteriosa periferica in emodialisi hanno presentato una riduzione significativa del rischio di eventi avversi maggiori cardiovascolari e nell’arto quando sono stati trattati co …

Cardiology Updates :: CardiologyOnline.net

Cancer itself may damage heart muscle irrespective of exposure to cancer drug therapies

Research presented at EuroEcho-Imaging 2015 raises the possibility that cancer itself may damage heart muscle irrespective of exposure to cancer drug therapies. Researchers ( Venneri L et al ) from t …

In heart failure patients with diabetes and/or chronic kidney disease, Finerenone, a non-steroidal mineralocorticoid receptor antagonist, may offer more pronounced end-organ protection than Eplerenone

In heart failure patients with diabetes mellitus and/or chronic kidney disease, a new, non-steroidal mineralocorticoid receptor antagonist ( MRA ) called Finerenone was no more effective than the curr …

Uncontrolled hypertension: combination of Amiloride and Hydrochlorothiazide, each at half dose, reduces blood pressure without the side-effects caused by full doses of either alone

Researchers from the PATHWAY 3 study have found that the combination of two commonly used diuretics, each at half dose, can significantly reduce blood pressure without the side-effects caused by full …

FarmaExplorer.it: Motore di Ricerca per i Medici sui Farmaci

Anticoagulanti: la sospensione del Warfarin aumenta il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale

La sospensione degli antagonisti della vitamina K si traduce in un eccesso di circa 5 ictus per 100 persone nei 3 anni successivi all’interruzione del trattamento rispetto al mantenimento della terapia con antagonisti della vitamina K. Queste le … Leggi

Vorapaxar nei pazienti con diabete mellito e precedente infarto miocardico

Vorapaxar ( Zontivity ) riduce la morte cardiovascolare, l’infarto del miocardio, o l’ictus nei pazienti con precedente infarto miocardico, aumentando il sanguinamento. I pazienti con diabete mellito sono ad alto rischio di eventi trombotici … Leggi

La Liraglutide, un agonista GLP-1, non migliora la stabilità clinica post-ospedalizzazione nei pazienti con scompenso cardiaco avanzato

L’agonista GLP-1 Liraglutide ( Victoza ) non ha migliorato la stabilità clinica a 6 mesi in 300 pazienti con insufficienza cardiaca avanzata e frazione di eiezione ridotta nello studio FIGHT ( Functional Impact of GLP-1 for Heart Failure … Leggi

Aggiornamenti in Cardiologia by Xagena

CardiologiaOnline.net :: Cardiologia

Terapia cardiologica :: Aggiornamenti, Cardiologia Online, Cardiologia Newsletter, Newsletter :: malattie cardiache, Newsletter :: Malattie cardiovascolari,  Aggiornamento in Cardiologia invasiva, News di Cardiologia, AZ Guide Cardiologia

Colchicina

Colchicina per la pericardite acuta. La Colchicina è efficace per il …

Endocardite infettiva dopo …

Endocardite infettiva dopo impianto transcatetere di …

Colchicina per la pericardite …

Colchicina per la pericardite acuta. La Colchicina è efficace per il …

Precondizionamento …

Precondizionamento ischemico remoto ed esiti di intervento …

Esiti clinici ed emodinamici …

Esiti clinici ed emodinamici fino a 7 … 4.5 anni dopo l’impianto ) è …

Omecamtiv Mecarbil sicuro ed …

Omecamtiv Mecarbil sicuro ed efficace nei pazienti con …

L’aspirazione del trombo prima …

L’aspirazione del trombo prima della procedura PCI non riduce …

Rischio di eventi avversi …

Rischio di eventi avversi cardiaci ed emorragici dopo chirurgia …

Risultati a lungo termine di …

Risultati a lungo termine di aneurisma dell’aorta addominale.

Strategie di intervento …

Strategie di intervento coronarico percutaneo per il trattamento …

Malattie cardiovascolari: Informazioni by Xagena

CardiologiaOnline.it :: Cardiologia Online 

Cardiologia Online, Cardiologia Newsletter, Cardiologia :: Terapia cardiologica, Aggiornamenti in Cardiologia, Aggiornamenti sulle Malattie cardiache, Aggiornamento sulle Malattie cardiovascolari,

Focus

Gli antagonisti del recettore dei mineralcorticoidi non offre …

Ipertensione

La patogenesi dell’edema polmonare acuto associato all …

Arresto cardiaco

Nonostante le segnalazioni di pazienti rianimati dopo arresto …

Cardiomiopatia ischemica

La cardiomiopatia ischemica con depressa frazione di eiezione …

Fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è un fattore di rischio di mortalità nei …

Omega-3

I livelli di acidi grassi omega-3 sono associati ad una ridotto …

Farmaci

Il loro utilizzo in pazienti in dialisi è scoraggiato perché questi …

Studio PROVE-IT : benefici del …

Studio PROVE-IT : benefici del trattamento ipolipemizzante …

Bypass coronarico

La depressione è un predittore indipendente di morte dopo …

Doppia terapia antiaggregante

Doppia terapia antiaggregante di 6 mesi versus 12 mesi dopo …

Cardiologia Focus

ALERT Cardiologia !

Antidoti per i nuovi anticoagulanti orali 

FDA: l’antidoto dell’inibitore del fattore Xa designato come terapia breakthrough

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha designato l’inibitore sperimentale del fattore Xa, Andexanet alfa, come terapia breakthrough ( innovativa ).Se approvato, Andexanet alfa sarà il primo farmaco destinato a pazienti che soffrono di sanguinamento incontrollato o che richiedono un intervento chirurgico d’urgenza dopo il trattamento con inibitori del fatt […]

Andexanet alfa, un antidoto per l’anticoagulante orale Rivaroxaban

Uno studio ha dimostrato l’inversione della attività anticoagulante di Rivaroxaban ( Xarelto ) mediante somministrazione di Andexanet alfa, un antidoto, in via di sviluppo, dell’inibitore del fattore …

L’estesa durata dell’infusione di Andexanet alfa fornisce reversione prolungata della attività anticoagulante di Apixaban, un inibitore del fattore Xa

Sono stati presentati i dati provvisori di uno studio proof-of-concept di fase 2 di un antidoto dell’inibitore del fattore Xa, Andexanet alfa, in volontari sani che hanno ricevuto Apixaban ( Eliquis ) …

Informazioni validate in Cardiologia by Xagena

Cardiologia News

Arresto cardiaco: la somministrazione preospedaliera di Epinefrina peggiora la sopravvivenza nel breve periodo

Nell’arresto cardiaco extraospedaliero, la somministrazione pre-ospedaliera di Epinefrina ( anche denominata Adrenalina ) migliora inizialmente l’emodinamica a livello cardiaco, ma riduce la sopravvivenza e gli esiti funzionali nel lungo periodo.Lo studio è stato realizzato da ricercatori della Kyushu University a Fukuoka, in Giappone.L’Epinefrina ha r […]

Malattia coronarica stabile: il passaggio da Clopidogrel a Prasugrel non ha chiara utilità clinica

E’ stato osservato che il passaggio da Clopidogrel ( Plavix ) a Prasugrel ( Efient; Effient ) in pazienti ad alta reattività piastrinica durante il trattamento induce inibizione piastrinica.Tuttavia, dato il basso tasso di eventi avversi ischemici dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) con impianto di stent medicati nella malattia coronarica stabile, l’utilit&agr […]

Aumento del rischio di infarto miocardico tra gli anziani che fanno uso di farmaci antipsicotici

I pazienti più anziani con demenza che fanno uso di farmaci antipsicotici hanno un aumentato rischio di infarto del miocardio.E’ stata presa in esame in modo retrospettivo una coorte di pazienti che vivono in comunità per anziani con almeno 66 anni di età che avevano iniziato il trattamento con inibitori della colinesterasi per trattare la demenza ne […]

La soluzione GIK di emergenza non riduce la progressione verso l’infarto miocardico

La somministrazione in ambiente extra-ospedaliero per via endovenosa della soluzione Glucosio – Insulina – Potassio ( GIK ) nei pazienti con sospetta sindrome coronarica acuta non riduce la progressione a infarto del miocardio. Tuttavia, la soluzione GIK è stata associata a un tasso significativamente inferiore dell’endpoint composito di arresto cardiaco o morte ospedaliera. […]