Crea sito

Vaccinazione dei ragazzi di 12-15 anni con il vaccino genetico a RNA messaggero

IL PRIMO VACCINO GENETICO AD ESSERE IMPIEGATO IN ADOLESCENTI DI 12-15 ANNI

Vaccino Pfizer, via libera degli Stati Uniti alla somministrazione tra i 12 e i 15 anni. A giugno si discute l’ok per i bambini da 6 mesi a 11 anni

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA (  Food and Drug Administration ) ha dato il via libera all’uso del vaccino Pfizer – BioNTech sui bambini tra i 12 e i 15 anni. L’ok dell’ente di controllo americano sui farmaci permetterà di dare il via alle somministrazioni nelle scuole medie, con l’obiettivo di completarle prima dell’autunno.

Le due società lo scorso marzo avevano annunciato come dalla sperimentazione clinica il vaccino in questione era stato efficace al 100% su circa 2mila adolescenti.

Per giugno è stato fissato un incontro per discutere l’eventuale autorizzazione della somministrazione dei vaccini ai bambini sotto i 12 anni.

Le vaccinazioni dei 12-15enni potrebbero iniziare non appena un Comitato consultivo federale sui vaccini emetterà raccomandazioni per l’utilizzo del vaccino a due dosi: la decisione è prevista mercoledì.

Vaccinare i bambini di tutte le età sarà fondamentale per tornare alla normalità. La maggior parte dei vaccini Covid-19 distribuiti in tutto il mondo sono stati autorizzati per gli adulti. ( Il Fatto Quotidiano )

Vaccini News

https://www.vaccini.net
Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali attenuati. Vaccini batterici e virali inattivati. Vaccini coniugati. Vaccini antitumorali.

La vaccinazione per fasce d’età

La vaccinazione per fasce d’età: adulti. Nel corso dell’età adulta …

Le vaccinazioni per fascia d

Le vaccinazioni per fascia d’età: infanzia. Vaccinazioni del …

Focus

I vaccini contro il papillomavirus umano ( HPV ) sono stati …

Morbillo, Parotite e Rosolia

M-M-RVAXPRO, un vaccino per l’immunizzazione contro morbillo …

Efficacia del vaccino BNT162b2

L’RNA messaggero modificato nel vaccino BNT162b2 ( mRNA di …

Vaccino meningococcico

Le novità sui Vaccini. Vaccini.net. Vaccini batterici e virali …

 

 

Tumore al polmone in fase precoce con mutazione nel gene EGFR: vantaggi dall’impiego di Tagrisso

Unione Europea: Tagrisso per il trattamento precoce del cancro del polmone non-a-piccole cellule con mutazione in EGFR

La Commissione europea ha approvato Tagrisso ( Osimertinib ) contro il carcinoma al polmone non-a-piccole cellule come trattamento aggiuntivo per gli adulti con diagnosi precoce da garantire rimozione chirurgica del tumore e che hanno una mutazione del gene EGFR.

L’approvazione si è basata sui risultati positivi dello studio di fase III denominato ADAURA, che ha mostrato che Tagrisso ha ridotto dell’80% il rischio di ricrescita del tumore nei pazienti o di mortalità.

Tagrisso è ora approvato per il trattamento del carcinoma polmonare in stadio iniziale in più di 50 Paesi, tra cui, più recentemente, negli Stati Uniti e in Cina.

La mutazione dell’EGFR si trova in circa un quarto dei casi globali di cancro al polmone. ( Fonte: AstraZeneca )


Oncologia Medica News

https://www.oncologiamedica.net
Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica.net fornisce informazioni e aggiornamenti sui Tumori e sulle più recenti terapie mediche.

Farmaci

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

More Links

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Sindrome mano-piede

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Risultati ricerca per “Imfinzi”

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Risultati ricerca per “Pamiparib”

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Pembrolizumab per

Pembrolizumab per il trattamento del cancro del polmone non-a …

Tumore alla mammella

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Minore sopravvivenza

Cancro alla mammella ai primi stadi in donne …

Risultati ricerca per “Ceritinib”

Oncologia Medica, le Novità in Oncologia. OncologiaMedica …

Chemioprevenzione dei tumori

Oncologia Medica … Chemioprevenzione dei …

Tumori News by Xagena

Cancro al polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo: Alectinib ha dimostrato un miglioramento clinicamente significativo nella sopravvivenza globale rispetto a Crizotinib – Dati aggiornati dello studio ALEX

I dati aggiornati dello studio di fase 3 ALEX hanno indicato che Alectinib ( Alecensa ) ha dimostrato un miglioramento…

Capmatinib: attività antitumorale nei pazienti con tumore al polmone non-a-piccole cellule avanzato con mutazione associata allo skipping dell’esone 14 di MET

Tra i pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ), le mutazioni associate allo skipping ( salto ) dell’esone…

La combinazione di prima linea Nivolumab – Ipilimumab migliora la sopravvivenza globale nel mesotelioma pleurico

Una analisi ad interim dello studio CheckMate 743 ha dimostrato che il trattamento di prima linea con Nivolumab ( Opdivo…

Trilaciclib riduce la necessità di somministrazione del fattore G-CSF, di trasfusioni di eritrociti per la gestione degli eventi avversi indotti da chemioterapia nel carcinoma polmonare a-piccole-cellule in stadio esteso

Il trattamento con Trilaciclib, un inibitore di CDK4/6, prima della chemioterapia, rispetto al placebo, ha ridotto significativamente la necessità di interventi di terapia di supporto nella gestione d …

Caratterizzazione dei predittori di risposta o di resistenza agli inibitori del checkpoint immunitario nel carcinoma al polmone non-a-piccole cellule

Indipendentemente dall’efficacia dell’inibizione del checkpoint immunitario in alcuni contesti, molti tumori non rispondono al trattamento con questi farmaci. Il progetto PIONeeR è stato istituito …

Tepotinib produce alti tassi di risposta parziale nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con alterazioni del gene MET

Tepotinib è un inibitore orale altamente selettivo di MET; in precedenza aveva mostrato attività clinica nei pazienti con tumori guidati da MET. In un nuovo studio di fase 2, in aperto, è stato sc …

Carcinoma al polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo in fase avanzata: Lorlatinib versus Crizotinib, come prima linea

I dati di una analisi ad interim di uno studio di fase 3, CROWN, hanno mostrato che la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) è risultata significativamente prolungata nei pazienti adulti con c …

OncologiaOnline.net

https://oncologiaonline.net
Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia oncologica dei Tumori. Focus su …

Oncologia & Immuno

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Risultati ricerca per “Everolimus”

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Tumori neuroendocrini

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Risultati ricerca per “Sunitinib”

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Lanreotide

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Cancro al colon

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Afinitor

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Opzioni terapeutiche per

La metanalisi di rete ha trovato 7 terapie per i tumori NET del …

Tumore metastatico del colon

Oncologia – Aggiornamenti in Oncologia. OncologiaOnline.net …

Deplezione di Arginina

Risultati ricerca per “Deplezione di Arginina”. Keywords. Cerca …

Sclerosi Multipla Newsletter

ALERT Sclerosi multipla !

Speciale Sativex

Almirall ha annunciato che Sativex è disponibile in Italia come farmaco di prescrizione per l’uso nel trattamento della spasticità da moderata a grave nei pazienti con sclerosi multipla, che non hanno risposto adeguatamente ad altri farmaci antispastici.

Il farmaco è rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale come classe H ( farmaco erogato in ambito ospedaliero )

Trattamento della spasticità moderata-grave nella sclerosi multipla: Sativex

La spasticità è un sintomo particolarmente debilitante nella sclerosi multipla, e spesso non risponde agli attuali farmaci antispastici.Sativex è il primo farmaco contenente cannabinoidi per il trattamento della spasticità nella sclerosi multipla. Sativex, composto da due componenti attivi primari, il THC ( delta-9-Tetraidrocannabinolo ) e CBD ( Can […]

Altre News Sativex

Impiego nel lungo periodo di Sativex nei pazienti con spasticità dovuta alla sclerosi multipla

Sativex è un modulatore del sistema degli endocannabinoidi, contenente principalmente delta(9)-Tetraidrocannabinolo ( THC ) e Cannabidiolo ( CBD ). Durante uno studio di 6 settimane, randomizzato e co …

Confronto tra spray per mucosa orale THC/CBD e placebo nel sollievo del dolore neuropatico centrale nei pazienti con sclerosi multipla

Il dolore neuropatico centrale si verifica in molti pazienti con sclerosi multipla. Fornire un adeguato sollievo dal dolore per questi pazienti può risultare molto difficile. Uno studio di fase III ha …

La valutazione del profilo di sicurezza e di tollerabilità di Sativex nella sclerosi multipla

L’adozione di nuove terapie farmacologiche comporta una valutazione del rischio-beneficio sulla base della migliore evidenza clinica, compresi gli studi clinici, ma anche di dati di pratica clinica. T …

Altre News

I pazienti con sclerosi multipla presentano un minor rischio di cancro

Sembra che i pazienti con sclerosi multipla abbiano un più basso rischio di cancro, secondo quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori della University of British Columbia e Vancouver Coastal Health.Lo studio è il primo a indagare il rischio complessivo di cancro nei pazienti con sclerosi multipla in Nord America.Considerando che il sistema i […]

Sclerosi multipla: simultanea leucoencefalopatia multifocale progressiva e sindrome infiammatoria da ricostituzione immunitaria dopo la sospensione di Natalizumab

La leucoencefalopatia multifocale progressiva ( PML ) è una grave complicanza della terapia con Natalizumab ( Tysabri ) nei pazienti con sclerosi multipla, spesso accompagnata da una sindrome infiamma …

Speciale CCSVI by Alessandro Rasman

Angioplastica transluminale percutanea per il trattamento della insufficienza venosa cronica cerebrospinale nei pazienti con sclerosi multipla

Recentemente è stato ipotizzato che la insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) possa essere un fattore importante nella patogenesi della sclerosi multipla. Il trattamento proposto per la …

Consumo di ossigeno muscolare secondo spettroscopia NIR e mobilità nei pazienti con sclerosi multipla

Lo studio del metabolismo muscolare mediante spettroscopia nel vicino infrarosso ( NIRS ) è stato scarsamente applicato nella sclerosi multipla. Uno studio ha confrontato il consumo di ossigeno del mu …

Compressione extravascolare del percorso venoso extracranico nei pazienti con insufficienza venosa cronica cerebrospinale e sclerosi multipla

È stata esaminata l’incidenza e la distribuzione della compressione extravascolare della via venosa extracranica ( vene giugulari e/o azygos ) nei pazienti con sclerosi multipla con insufficienza veno …

Insufficienza venosa cronica cerebrospinale

La insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) è una entità vascolare recentemente descritta; è caratterizzata da un ristretto deflusso venoso dal cervello e dal midollo spinale attraverso l …
MediExplorer: motore di ricerca EASY & FAST
La localizzazione delle lesioni cerebrali prevede la conversione delle sindromi clinicamente isolate a sclerosi multipla

È stata valutata in una ampia popolazione di pazienti con sindrome clinicamente isolata la rilevanza della localizzazione e della frequenza delle lesioni cerebrali nel predire la conversione a 1 anno a sclerosi multipla.In questo studio … Leggi

Interferone beta-1a pegilato a somministrazione mensile efficace nella sclerosi multipla recidivante-remittente

Una forma pegilata di Interferone beta-1a, somministrata una volta al mese, si è dimostrata efficace nel ridurre i tassi di recidiva nella sclerosi multipla recidivante-remittente.I tassi di recidiva annualizzati con il PegInterferone beta-1a … Leggi

Malattie autoimmuni dopo trattamento con Alemtuzumab per la sclerosi multipla

È stato effettuato uno studio per definire la velocità, i tempi, e i fattori di rischio clinici per lo sviluppo di malattie autoimmuni dopo trattamento con Alemtuzumab ( Lemtrada ) per la sclerosi multipla.Sono stati analizzati i dati … Leggi

Efficacia della terapia con Ciclofosfamide nella sclerosi multipla refrattaria nei pazienti pediatrici

I Ricercatori del Hospital for Sick Children, dell’University of Toronto in Canada, hanno rivisto in maniera retrospettiva le cartelle cliniche dei bambini con sclerosi multipla con l’obiettivo di fare il punto sulla propria esperienza … Leggi

Il trattamento con Fingolimod porta a un aumento del volume maculare nella sclerosi multipla

Uno studio osservazionale ha cercato di determinare se Fingolimod ( Gilenya ), un modulatore del recettore della sfingosina-1-fosfato per via orale approvato per il trattamento della sclerosi multipla, porta generalmente a un aumento del volume del … Leggi

Una meta-analisi conferma il legame tra CCSVI e sclerosi multipla

Una meta-analisi ha mostrato una forte associazione, statisticamente significativa, tra insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ) e sclerosi multipla.Tuttavia, la forte eterogeneità tra gli studi impedisce una conclusione … Leggi

Esiti ostetrici in donne con sclerosi multipla ed epilessia

I Ricercatori della Stanford University School of Medicine negli Stati Uniti, hanno valutato le gravidanze in donne con sclerosi multipla ed epilessia, e hanno confrontato gli esiti di queste gravidanze con quelli di donne con diabete mellito … Leggi

Alta dose di vitamina D nella sclerosi multipla recidivante-remittente

Una più alta latitudine, una minore esposizione alla luce ultravioletta, e un più basso livello sierico di 25-Idrossivitamina D ( 25OHD ) correlano con più elevata prevalenza di sclerosi multipla, maggior tasso di recidiva e … Leggi

La maggior parte dei pazienti con sclerosi multipla presenta un contenuto anomalo di ferro nella materia grigia profonda

E’ noto che i pazienti con sclerosi multipla tendono ad avere depositi di ferro anomali nelle placche di sclerosi multipla e attorno, nei gangli basali e nel talamo.Uno studio ha utilizzato la tecnica SWI ( immagini pesate in suscettibilità ) … Leggi

Un integratore a base di N-Acetilglucosamina è in grado di sopprimere la risposta autoimmune nella sclerosi multipla

La N-Acetilglucosamina ( GlcNAc ) per os, che è simile ma più efficace della Glucosamina, inibisce la crescita e la funzione di cellule T anormali; queste cellule nella sclerosi multipla inducono, in modo non-corretto, il sistema … Leggi

Farmacovigilanza Newsletter

ALERT Farmacovigilanza !
Top News / Antinfiammatori

Antinfiammatori – Diclofenac: nuove misure per minimizzare i rischi cardiovascolari

Il Gruppo di coordinamento per il mutuo riconoscimento e le procedure decentrate per uso umano ( CMDh ) ha approvato un nuovo parere di sicurezza per i medicinali contenenti Diclofenac che vengono som …
Altre News

Raccomandazioni per la gestione del rischio di reazioni allergiche con i medicinali contenenti Ferro per via endovenosa

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha completato la revisione dei medicinali contenenti Ferro per via endovenosa utilizzati per trattare la …

Rivalutazione dell’uso concomitante di medicinali che agiscono sul sistema renina-angiotensina

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha avviato una rivalutazione della pratica medica di associare alcuni medicinali che bloccano a diversi livelli il sistema renina-angiotensina ( RAS ) nel trattamen …

Danno epatico farmaco-indotto correlato a diversi antagonisti del TNF-alfa

Il danno epatico farmaco-indotto, più frequentemente danno epatocellulare acuto con caratteristiche autoimmuni, può essere un effetto di classe degli antagonisti del fattore di necrosi tumorale alfa ( …

Glutammina e antiossidanti nei pazienti critici

Pazienti con malattia critica mostrano un considerevole stress ossidativo. La supplementazione con Glutammina e antiossidanti potrebbe portare a benefici terapeutici, anche se i dati attuali sono cont …

Focus On: Ginecologia

Osteoporosi: restrizioni all’uso di Protelos e Osseor a seguito di nuovi dati che mostrano un aumentato rischio di infarto miocardico

Gli operatori sanitari sono stati informati in merito alla restrizione delle indicazioni terapeutiche, alle nuove controindicazioni e avvertenze del Ranelato di stronzio ( Protelos, Osseor ).Tali misu …

I benefici di Diane 35 e dei suoi generici superano i rischi in alcuni gruppi di pazienti

Secondo il Pharmacovigilance Risk Assessment Committee ( PRAC ) dell’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti i benefici di Diane 35 ( Ciproterone acetato 2 mg ed Etinilestradiolo 35 mcg ) ed i suoi gene ...

Associazione tra Calcitonina e cancro: nuove restrizioni d’uso

L’EMA ( European Medicines Agency ) ha completato una revisione dei benefici e dei rischi della Calcitonina essendo emersa, da studi clinici controllati e randomizzati, l’evidenza di un aumentat …

Rischio di fratture atipiche del femore associate all’uso di bifosfonati

Sono state fornite importanti informazioni di sicurezza relative al rischio di fratture atipiche del femore associate all’uso dei bifosfonati:a) con la terapia dei bifosfonati, in particolare ne …
FarmAlert ! un database EASY & FAST

 

Rischio di compromissione dello sviluppo cognitivo nei bambini esposti in utero a prodotti a base di Valproato

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato gli operatori sanitari che i bambini nati da madri che assumono Valproato di sodio o prodotti correlati ( Acido Valproico ) durante la gravidanza hanno un rischio maggiore di più bassi punteggi ai test cognitivi, rispetto ai… [Leggi]

Reazioni avverse neurologiche e psichiatriche con Zolpidem

Nel febbraio 2007, l’Australian Adverse Drug Reactions Bulletin ha allertato i medici riguardo al possibile presentarsi di reazioni avverse neurologiche e psichiatriche con Zolpidem, tra cui cambiamento dello stato comportamentale e mentale, sonnambulismo e comportamenti strani e… [Leggi]

Osteonecrosi della mandibola con i bifosfonati

I bifosfonati presentano diverse indicazioni, e sono impiegati in: profilassi e trattamento dell’osteoporosi, trattamento della malattia di Paget, e come parte di alcuni regimi antitumorali, particolarmente per il tumore osseo metastatico e mieloma multiplo.E’ stata… [Leggi]

Acido Valproico non deve essere impiegato nel primo trimestre di gravidanza

E’ noto che l’Acido Valproico se assunto come antiepilettico nel primo trimestre di gravidanza sia associato a un rischio aumentato di spina bifida. Poco si sa invece su eventuali rischi di altre malformazioni congenite. Per questo il gruppo EUROCAT, che tiene il Registro… [Leggi]

Farmaci antiaritmici: meccanismi di tossicità epatocellulare associati a Dronedarone e confronto con Amiodarone

Il Dronedarone ( Multaq ) è un nuovo farmaco antiaritmico con struttura benzofuranica simile a quella del Amiodarone ( Cordarone ). Poco dopo la sua introduzione, sono emersi casi di grave danno epatico.L’Amiodarone è noto per la sua tossicità a livello… [Leggi]

Effetti avversi dei farmaci antiepilettici sul osso

I farmaci antiepilettici Carbamazepina ( Tegretol ), Fenitoina ( Dintoina ), Primidone ( Mysoline ), e Fenobarbital ( Gardenale ) sono noti causare osteomalacia. Inoltre la Carbamazapina può causare osteoporosi.Una revisione dei dati ha trovato che il trattamento per… [Leggi]

Anomalie visive con le statine

Nel primo semestre 2008 si è verificato un nuovo caso di visione offuscata a seguito dell’assunzione di Simvastatina, farmaco ipolipemizzante.Tra le reazioni avverse presenti nella scheda tecnica non sono riportate patologie a carico dell’occhio né per… [Leggi]

Fratture femorali a bassa energia associate all’uso per lungo periodo dei bifosfonati

I bifosfonati sono farmaci anti-riassorbitivi efficaci e ben tollerati, impiegati nel trattamento dell’osteoporosi.In Svizzera sono stati segnalati casi di pazienti con una storia di trattamento con bifosfonati ammessi presso gli Ospedali Universitari di Ginevra con una… [Leggi]

Zolpidem ed effetti bizzarri legati al sonno

In Australia il TGA ( Therapeutic Goods Administration ) ha allertato i medici riguardo al presentarsi di reazioni avverse neurologiche e psichiatriche con Zolpidem ( Stilnox ).Zolpidem, noto negli Stati Uniti come Ambien; è un ipnotico non-benzodiazepinico a breve… [Leggi]

L’FDA ha rivisto la limitazione del dosaggio della Simvastatina nei pazienti trattati con Amiodarone

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha informato il pubblico che ha rivisto il limite di dosaggio per il farmaco ipocolesterolemizzante Simvastatina da 10 a 20 mg quando viene somministrato in associazione con l’antiaritmico Amiodarone ( Cordarone ).Nel giugno 2011,… [Leggi]

Vaccini News by Xagena

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca: efficacia clinica

Vaxzevria ( in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca ) è un vaccino monovalente composto da un singolo vettore ricombinante di adenovirus di scimpanzé con deficit di replicazione ( ChAdOx1 ) che cod …


 

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca: reazioni avverse

La sicurezza complessiva di Vaxzevria ( in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca ) si basa su una analisi ad interim di dati aggregati di quattro studi clinici condotti nel Regno Unito, in Brasile e …


 

Vaxzevria, in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca: avvertenze e precauzioni d’uso

Vaxzevria ( in precedenza Vaccino COVID-19 AstraZeneca ) è indicato per l’immunizzazione attiva nella prevenzione di COVID-19, malattia causata dal virus SARS-CoV-2, in soggetti di età pari o superior …


 

MenQuadfi, un vaccino coniugato meningococcico, per la prevenzione della malattia meningococcica invasiva causata da gruppi A, C, W e Y di Neisseria meningitidis

MenQuadfi è un vaccino che viene impiegato per proteggere adulti, adolescenti e bambini di età pari o superiore a 12 mesi dalla malattia meningococcica invasiva causata da 4 gruppi ( A, C, W e Y ) dei …


 

Vaccino COVID-19 AstraZeneca: i benefici superano ancora i rischi nonostante il possibile collegamento a rari coaguli ematici con bassi livelli di piastrine

Il Comitato per la sicurezza dell’EMA ( European Medicines Agency ), PRAC, ha concluso la revisione preliminare riguardo a segnali di coaguli ematici nelle persone vaccinate con il vaccino COVID-19 As …

Forum Infettivologico

 

COVID-19 Vaccine Janssen per la prevenzione della malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ) nelle persone di età pari o superiore a 18 anni, autorizzazione condizionata nell’Unione Europea

COVID-19 Vaccine Janssen è un vaccino per la prevenzione della malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ) nelle persone di età pari o superiore a 18 anni. La COVID-19 è causata dal virus SARS-CoV-2. …


 

La FDA ha rilasciato l’autorizzazione all’uso di emergenza per il terzo vaccino COVID-19: vaccino COVID-19 Janssen

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ), ha rilasciato una autorizzazione all’uso d’emergenza ( EUA ) per il terzo vaccino per la prevenzione della malattia da coronav …


 

Primo rapporto AIFA sulla sorveglianza dei vaccini COVID-19 in Italia

L’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ) ha pubblicato il primo Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini COVID-19, che avrà cadenza mensile. I dati raccolti e analizzati riguardano le segnalazioni di …


 

Vaccino AstraZeneca: il parere del Comitato Tecnico-Scientifico

Il Comitato Tecnico-Scientifico ( CTS ) ha rilevato innanzitutto che il vaccino AstraZeneca presenta un rapporto beneficio / rischio favorevole e rappresenta un’opzione utile per contribuire al contra …


 

L’EMA ha raccomandato l’autorizzazione del vaccino COVID-19 di AstraZeneca nell’Unione europea

L’EMA ( Agenzia europea per i medicinali ) ha raccomandato la concessione della autorizzazione all’immissione in commercio condizionata per il vaccino COVID-19 di AstraZeneca per prevenire la malattia …

OncologiaMedica.net


 

Vaccino anti-COVID-19 di Moderna, autorizzato nell’Unione Europea

L’Agenzia europea per i medicinali ( EMA ) ha raccomandato il rilascio di una autorizzazione all’immissione in commercio subordinata a condizioni per COVID-19 Vaccine Moderna per la prevenzione della …


 

NoMA – La vaccinazione COVID-19 associata a reazioni avverse negli anziani fragili: 23 decessi sospetti

Tutte le segnalazioni di sospette reazioni avverse con esito fatale a seguito della vaccinazione anti-COVID vengono valutate attentamente dalla Agenzia regolatoria norvegesa NoMA. I rapporti hanno su …


 

Rapporto CDC sul vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 – Stati Uniti, 14-23 dicembre 2020

Dal 14 al 23 dicembre 2020, dopo la somministrazione di 1.893.360 prime dosi del vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 ( 1.177.527 dosi alle femmine, 648.327 dosi ai maschi e 67.506 dosi senza definizione …


 

Sicurezza e immunogenicità del vaccino ChAdOx1 nCoV-19 somministrato in regime prime-boost in adulti giovani e anziani: studio COV002

Gli anziani di età maggiore o uguale a 70 anni sono a maggiore rischio di malattia grave e morte se sviluppano COVID-19, e sono quindi una priorità per l’immunizzazione qualora venga sviluppato un vac …

Farmaci News by Xagena




Antibiotici betalattamici

Penicilline Le penicilline esplicano la loro attività agendo sulla parete cellulare batterica. Presentano una buona diffusione tissutale e nei liquidi corporei e vengono escrete a livello urinar … leggi







Pneumologia News by Xagena

Ricoveri e decessi associati a danno polmonare associato all’uso di sigarette elettroniche o svapamento

Al 7 gennaio 2020, in totale 2.558 pazienti ospedalizzati con casi non-fatali e 60 pazienti con casi fatali di danno polmonare associato all’uso di sigarette elettroniche, o svapamento ( EVALI ) sono …


 

Vitamina E acetato nel liquido di lavaggio broncoalveolare associato a EVALI

Non sono stati stabiliti gli agenti causali per l’attuale diffusione nazionale del danno polmonare associato all’uso delle sigarette elettroniche, o vaping ( EVALI ). Il rilevamento di sostanze toss …


 

Malattia polmonare correlata all’uso delle sigarette elettroniche in Illinois e Wisconsin

Le sigarette elettroniche sono dispositivi a batteria che riscaldano un liquido e forniscono all’utilizzatore un prodotto aerosol. Sono state riportate malattie polmonari correlate all’uso di sigare …


 

Asma, BPCO associato ad un aumentato rischio di artrite reumatoide nelle donne

L’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva ( BPCO ) sono entrambe associate a un aumentato rischio di artrite reumatoide, indipendentemente dal fumo e da altre variabili. Gli anticorpi specif …


 

Presentazione clinica, trattamento ed esiti a breve termine delle lesioni polmonari associate a sigarette elettroniche

Un aumento in corso di lesioni polmonari associate a sigarette elettroniche ( note anche come E-VALI o VALI ) è iniziato nel marzo 2019, negli Stati Uniti. La causa, la diagnosi, il trattamento e il …


 

Effetti della pressione positiva continua delle vie aeree a lungo termine sulla variazione di peso nei pazienti con apnea ostruttiva del sonno in comorbilità e malattia cardiovascolare

Sebbene prove recenti suggeriscano che il trattamento dell’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) possa causare aumento di peso, gli effetti a lungo termine della pressione positiva continua delle vie aer …


 

Terapia litica per emotorace traumatico trattenuto

La terapia litica intrapleurica rappresenta una importante modalità di trattamento per molti disturbi pleurici, tra cui l’emotorace e l’empiema. L’emotorace traumatico ritenuto è un sottoinsieme com …


 

Apnea ostruttiva del sonno, breve durata del sonno e interazioni con sonnolenza e fattori di rischio cardiometabolico negli adulti: studio ELSA-Brasil

L’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) e la breve durata del sonno ( SSD ) sono frequentemente associati a sintomi diurni e a sregolazione cardiometabolica. Tuttavia, la stragrande maggioranza degli s …


 

Effetto della Morfina in acuto sull’apnea ostruttiva del sonno

Le linee guida di anestesiologia suggeriscono che gli oppioidi peggiorino l’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) nonostante non vi sia alcuna prova randomizzata controllata. È stato quindi condotto un …


 

Aspergillus e progressione della malattia polmonare nei bambini con fibrosi cistica

L’impatto dell’Aspergillus sulla malattia polmonare nei bambini piccoli con fibrosi cistica è incerto. Si è determinato se le colture respiratorie positive delle specie di Aspergillus siano associat …


 

Microbiota batterico e virale del tratto respiratorio e caratteristiche dell’ospite nei bambini con infezioni del tratto respiratorio inferiore

Le infezioni del tratto respiratorio inferiore ( LRTI ) sono una delle principali cause di morbilità e mortalità infantili. Organismi potenzialmente patogeni sono presenti nel tratto respiratorio ne …


 

Tosse nei pazienti con cancro al polmone

La tosse è comune nei pazienti con tumore polmonare e gli attuali trattamenti antitosse non sono ottimali. Esistono pochi dati pubblicati che descrivono la tosse nei pazienti con tumore al polmone o …


 

Meta-analisi della malattia da reflusso gastroesofageo e fibrosi polmonare idiopatica

La relazione tra malattia da reflusso gastroesofageo ( GERD ) e fibrosi polmonare idiopatica ( IPF ) è controversa. Le attuali linee guida raccomandano che i clinici utilizzino un trattamento antiac …


 

Interventi chirurgici ed endoscopici che riducono il volume polmonare per l’enfisema

L’enfisema grave è una condizione debilitante con poche opzioni di trattamento. Le procedure di riduzione del volume polmonare nel trattamento dell’enfisema grave hanno mostrato risultati eccellenti n …


 

Associazione di apnea ostruttiva del sonno non-riconosciuta con eventi cardiovascolari postoperatori in pazienti sottoposti a chirurgia non-cardiaca maggiore

L’apnea ostruttiva del sonno ( OSA ) non-riconosciuta aumenta i rischi cardiovascolari nella popolazione generale, ma non è chiaro se l’apnea ostruttiva del sonno rappresenti un rischio simile nel per …

Xagena Medicina

La FDA ha approvato la prima terapia genica basata su cellule per i pazienti adulti con mieloma multiplo: Abecma

L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Abecma ( Idecabtagene vicleucel; Ide-cel ), una terapia genica basata su cellule per il trattamento dei pazienti ad …


 

FDA: Lorbrena, trattamento di prima linea nei tumori al polmone non-a-piccole cellule positivi per ALK

Le indicazioni per Lorbrena ( Lorlatinib ) sono state ampliate per includere il trattamento di prima linea dei pazienti adulti con cancro al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) ALK-positivo. Lo …


 

Studio VISION: il trattamento con 177Lu-PSMA-617 ha raggiunto entrambi gli endpoint primari, migliorando significativamente la sopravvivenza globale e la sopravvivenza libera da progressione radiografica nei pazienti con carcinoma alla prostata metas

Sono stati riportati i primi risultati interpretabili dello studio di fase III VISION che sta valutando l’efficacia e la sicurezza di 177Lu-PSMA-617, una terapia mirata con radioligando nei pazienti c …


 

IMpower010: Atezolizumab migliora la sopravvivenza libera da malattia nelle persone con carcinoma polmonare resecabile, in stadio iniziale, rispetto alla migliore terapia di supporto

Lo studio di fase III IMpower010 che sta valutando Atezolizumab ( Tecentriq ), rispetto alla migliore terapia di supporto ( BSC ), ha raggiunto il suo endpoint primario di sopravvivenza libera da mala …


 

Le Agenzie di regolamentazione del Regno Unito e dell’Unione Europea hanno confermato che il vaccino COVID-19 AstraZeneca è sicuro ed efficace

L’Agenzia inglese MHRA ( Medicines Health Regulatory Authority ) e l’Agenzia europea per i medicinali EMA ( European Medicines Agency ) hanno riaffermato i benefici del vaccino COVID-19 AstraZeneca ch …


 

Darzalex Faspro per l’amiloidosi da catene leggere di nuova diagnosi, approvazione accelerata da parte della FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l’approvazione accelerata a Darzalex Faspro ( Daratumumab più Ialuronidasi ) in combinazione con Bortezomib, Ciclofosfamide e Desametasone per l’ami …


 

Aggiornamento sulla sicurezza del vaccino COVID-19 AstraZeneca

In seguito a casi di eventi trombotici, AstraZeneca ha rassicurato sulla sicurezza del vaccino COVID-19 Astrazeneca sulla base di prove scientifiche. Dalla revisione di tutti i dati di sicurezza di …


 

L’FDA ha approvato Libtayo per il carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con elevata espressione di PD-L1

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato Libtayo ( Cemiplimab-rwlc, Cemiplimab ) per il trattamento di prima linea dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) avan …


 

Xalkori per il linfoma anaplastico a grandi cellule nei bambini e nei giovani adulti, approvato dalla FDA

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, Food and Drug Administration ( FDA ), ha approvato Xalkori ( Crizotinib ) per il trattamento dei pazienti pediatrici di età pari o superiore a 1 anno e dei gio …

Articoli