Crea sito

Cardiologia Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia !

Top News / Cardiologia interventistica & Danno al DNA

Danno del DNA indotto dalle radiazioni ionizzanti riscontrato nei cardiologi interventisti

Due nuovi studi hanno fornito ulteriori evidenze riguardo ai potenziali rischi a carico dei cardiologi interventisti come conseguenza dell’esposizione alle radiazioni ionizzanti professionali. Ques …

News
Farmaci & Rischio cardiovascolare

La Vareniclina appare associata ad un aumentato rischio di eventi cardiovascolari ma non di eventi neuropsichiatrici

La Vareniclina ( Chantix, Champix ) è un farmaco che facilita la cessazione del fumo ma è anche associata a eventi avversi gravi. Lo scopo di uno studio è stato quello di determinare i rischi di …

Sicurezza cardiovascolare degli agonisti del recettore GLP-1, farmaci per il diabete mellito: Exenatide a rilascio prolungato, Liraglutide, Lixisenatide e Semaglutide

E’ stata condotta una revisione di 4 studi randomizzati controllati che hanno riportato i risultati di efficacia e sicurezza associati agli agonisti GLP-1. Lixisenatide ( Lyxumia ), Liraglutide ( V …

L’esposizione a Metilfenidato in gravidanza è associata a un piccolo aumento del rischio di difetti cardiaci congeniti

L’esposizione intrauterina al Metilfenidato ( Concerta, Ritalin ) è associata a un piccolo aumento del rischio di malformazioni cardiache. Uno studio corrdinato da ricercatori del Brigham and Women …

Insufficienza cardiaca

Infarto miocardico silente associato a un aumentato rischio di insufficienza cardiaca

L’infarto miocardico silente è associato a un aumentato rischio a lungo termine di insufficienza cardiaca. Sebbene l’infarto miocardico silente rappresenti circa la metà del numero totale di infart …

Integratori

L’integrazione mensile di Vitamina-D ad alte dosi non previene le malattie cardiovascolari

Studi di coorte hanno riportato un aumento dell’incidenza di malattie cardiovascolari tra gli individui con basso livello di vitamina D. Ad oggi, gli studi clinici randomizzati sulla integrazione con …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina

Canakinumab ha dimostrato di ridurre il rischio cardiovascolare nei pazienti con un precedente infarto miocardico

Sono stati annunciati i risultati dello studio internazionale di fase III CANTOS, che ha valutato l’efficacia, la sicurezza e la…

L’uso della Marijuana appare associato a ictus e a insufficienza cardiaca

Un nuovo studio ha mostrato che gli adulti che fanno uso di Marijuana possono avere un aumentato rischio di ictus…

Più alta incidenza di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale asintomatica rispetto ai pazienti con forma sintomatica

I tassi di precedenti ictus sono risultati più elevati nei pazienti con fibrillazione atriale appena diagnosticata rispetto a quelli che…

Farmaci Newsletter by Xagena

 

ALERT Farmaci !

 Le Novità in terapia
Dermatologia

Dermatite atopica moderata-grave negli adulti: approvato nell’Unione Europea Dupixent

La Commissione Europea ha autorizzato la commercializzazione di Dupixent ( Dupilumab ) negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave candidati alla terapia sistemica. Si tratta della prima …

Diabetologia

Sicurezza cardiovascolare degli agonisti del recettore GLP-1, farmaci per il diabete mellito: Exenatide a rilascio prolungato, Liraglutide, Lixisenatide e Semaglutide

E’ stata condotta una revisione di 4 studi randomizzati controllati che hanno riportato i risultati di efficacia e sicurezza associati agli agonisti GLP-1. Lixisenatide ( Lyxumia ), Liraglutide ( V …

Neurologia

Sclerosi multipla recidivante e sclerosi multipla primariamente progressiva, approvato nell’Unione Europea Ocrevus

La Commissione europea ha autorizzato l’immissione in commercio di Ocrevus ( Ocrelizumab ) per il trattamento dei pazienti con forme recidivanti attive di sclerosi multipla definite da caratteristiche …

Oncologia

Opdivo come adiuvante per i pazienti con melanoma completamente resecato, approvato negli Stati Uniti

Opdivo ( Nivolumab ) è il primo e unico inibitore del checkpoint immunitario anti-PD-1 approvato per il trattamento adiuvante del melanoma con coinvolgimento linfonodale o malattia metastatica dopo re …

Oncoimmunoterapia: Pembrolizumab, un anticorpo monoclonale anti-PD-1, riduce il rischio di recidiva dopo resezione chirurgica del tumore nei pazienti con melanoma

EORTC ( European Organisation for the Research and Treatment of Cancer ) ha annunciato che lo studio di fase 3 EORTC1325/KEYNOTE-054 con Pembrolizumab ( Keynote ), somministrato in monoterapia nei paz …

Tumore alla mammella metastatico HR+/ HER2-, AIFA ha approvato Palbociclib, un inibitore di CDK 4/6

L’Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA ) ha autorizzato la rimborsabilità per Palbociclib ( Ibrance ) con l’indicazione per il trattamento del carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico posi …

Pneumologia

Asma eosinofilico in forma grave: l’EMA ha approvato Fasenra

La Commissione Europea ha approvato Fasenra ( Benralizumab ) in aggiunta alla terapia di mantenimento per il trattamento dell’asma grave eosinofilico non-controllato nonostante l’assunzione prolungata …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina :: Notizie mediche validate

Antiacidi: l’impiego nel lungo periodo degli inibitori della pompa protonica è correlato a un aumentato rischio di tumore gastrico

Uno studio basato sulla popolazione ha mostrato che l’impiego di un inibitore della pompa protonica ( PPI ), un farmaco…

Tossicità del Paracetamolo, soprattutto ai più alti dosaggi

Il Paracetamolo, anche conosciuto come Acetaminofene, potrebbe essere associato a un maggior numero di rischi di quanto ritenuto, in modo…

L’Aspirina a basso dosaggio appare ridurre il rischio di cancro al seno

Le donne con diabete mellito di tipo 2, trattate con Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) a basso dosaggio, hanno presentato…

Infettivologia Newsletter by Xagena

ALERT Infettivologia !

 Top News / Novità nel trattamento delle infezioni fungine

Retinoidi: ATRA nel trattamento delle infezioni fungine a livello polmonare e cutaneo

Uno studio ha dimostrato che l’Acido all-trans-retinoico ( ATRA ), un retinoide derivato della vitamina A, principio attivo di un farmaco utilizzato con successo nel trattamento di alcuni tipi di leuc …

Focus: Malattie trasmesse da zecche

Encefalite virale da zecche

L’encefalite virale da zecche ( tick-borne encephalitis – TBE ) è una malattia infettiva virale che colpisce il sistema nervoso centrale e può causare sintomi neurologici prolungati e, in alcuni casi, …

Malattie trasmesse dalle zecche

L’encefalite virale da zecche ( TBE; tick-borne encephalitis ) è considera un crescente problema di sanità pubblica in Italia, in Europa ed in altre parti del mondo. A livello europeo la malattia è …

 Infezione da HCV

Malattie infettive: approvazione europea per Vosevi, una combinazione di Sofosbuvir, Velpatasvir, Voxilaprevir per tutti i genotipi di HCV

Uno degli obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dalle Nazioni Unite nel 2016 è quello di ridurre drasticamente l’impatto dell’epatite C entro il 2030. Sono più di 8.5 milioni i cittadini europ …

Infezione da HIV

Malattie infettive: Symtuza, prima terapia combinata mono-compressa a base di Darunavir per il trattamento della infezione da HIV-1

Il Comitato per i Medicinali per Uso Umano ( CHMP ) dell’Agenzia Europea per i medicinali ( EMA – European Medicines Agency ) ha espresso parere positivo all’autorizzazione all’immissione in commercio …

Malattie infettive: novità terapeutiche nella terapia dell’infezione da HIV

Nel corso del 9th International AIDS Society Conference on HIV Science ( IAS ) di Parigi, sono stati presentati i risultati di due studi prodotti da MSD, ONCEMRK e DRIVE AHEAD, che hanno dimostrato e …

MediExplorer.it – Motore di Ricerca in Medicina

Zepatier approvato nell’Unione Europea per l’epatite C cronica, genotipi GT1 e GT4

La Commissione Europea ha approvato la combinazione di Elbasvir e Grazoprevir ( Zepatier ), con o senza Ribarivirina, per il…

Il rischio di ictus risulta aumentato nei pazienti con malattie autoimmuni dopo herpes zoster

Il rischio di ictus è aumentato del 50% un mese dopo che i pazienti con malattie autoimmuni hanno sofferto di…

I farmaci anti-infiammatori possono aumentare il rischio di infarto del miocardio durante le infezioni respiratorie acute

Uno studio osservazionale ha mostrato che l’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) può aumentare il rischio di infarto…

Farmaci Newsletter

ALERT Farmaci !

Top News / Donne & Osteoporosi

Osteoporosi: le donne sottoposte a terapia con bifosfonati sono ancora a rischio di fratture

Uno studio ha mostrato che le donne che vengono trattate con bifosfonati per almeno 2 anni rimangono a rischio di fratture. Il 7% è andata incontro a fratture osteoporotiche e il 35% a fratture in ge …

Diabetologia

Sildenafil può migliorare la sensibilità all’insulina nel prediabete

Uno studio ha mostrato che la sensibilità all’insulina nei pazienti con pre-diabete è risultata migliorata con il trattamento a base di Sildenafil ( Viagra ). Inoltre, è stata riscontrata una riduzio …

Nefrologia

Roxadustat corregge l’anemia nei pazienti in emodialisi e in dialisi peritoneale

I problemi di sicurezza associati agli analoghi dell’Eritropoietina e del Ferro per via endovenosa ( IV ) per il trattamento dell’anemia nella malattia renale cronica ( CKD ) inducono allo sviluppo di …

Neurologia

Il sistema di infusione intestinale continua migliora i sintomi non-motori nel Parkinson avanzato

Un gel a base di Levodopa e Carbidopa ( Europa: Duodopa; Stati Uniti: Duopa ) che viene introdotto direttamente nel duodeno riduce i sintomi non-motori nella malattia di Parkinson in fase avanzata. …

Oncologia

Sopravvivenza, risposta e sicurezza in pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato, precedentemente trattati, in terapia con Nivolumab

Il blocco della molecola sulla superficie cellulare ad azione inibitoria della morte programmata-1 ( PD-1 ) sulle cellule immunitarie utilizzando l’anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 Niv …

Pembrolizumab versus chemioterapia nel trattamento del melanoma refrattario a Ipilimumab

I pazienti con melanoma che progredisce con Ipilimumab ( Yervoy ), se positivo alla mutazione BRAF V600, con un inibitore di BRAF o un inibitore di MEK o entrambi, hanno poche opzioni di trattamento. …

Immunoterapia per il cancro della vescica avanzato: l’espressione di PD-L1 è correlata alla risposta ad Atezolizumab, un anticorpo monoclonale diretto contro PD-L1

I primi risultati di uno studio pilota di fase II, IMvigor 210, che ha valutato l’immunoterapico Atezolizumab ( farmaco anti-PDL1; MPDL3280A ) nelle persone con carcinoma uroteliale localmente avanza …

Nivolumab versus Docetaxel nel tumore del polmone non-a-piccole cellule non-squamoso in stadio avanzato

Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo IgG4 completamente umano inibitore del checkpoint immunitario PD-1 ( morte programmata 1 ), è in grado di interrompere la segnalazione mediata da PD-1 e ripristinare …

Pneumologia

Asma moderata-grave non ben controllata: Lebrikizumab ha migliorato il tasso di esacerbazioni dell’asma e la funzionalità polmonare

LUTE e VERSE sono due studi, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo, che hanno valutato dosi multiple di Lebrikizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato, che si lega e blocca l’attiv …

Fibrosi polmonare idiopatica: Nintedanib rallenta la progressione della malattia

Nei due studi di fase III INPULSIS, controllati con placebo, della durata di 52 settimane, Nintedanib ( Ofev ) 150 mg due volte al giorno ha ridotto significativamente il tasso di declino della capac …

Fibrosi polmonare idiopatica: Pirfenidone riduce la progressione della malattia

In due di tre studi di fase 3, Pirfenidone ( Esbriet ), una terapia orale antifibrotica, ha ridotto la progressione della malattia, come misurato dal declino della capacità vitale forzata ( FVC ) o la …

Terapia del dolore oncologico

Dolore oncologico nel paziente anziano – La scala analgesica WHO può essere considerata il gold standard nel trattamento del dolore da cancro nel paziente anziano ?

La scala analgesica WHO nel trattamento del dolore da cancro è efficace nel trattamento del dolore da cancro in oltre 80% dei pazienti ( Livello di evidenza 4 ); parimenti, un approccio sequenziale ch …

Dolore oncologico nel paziente anziano – Quali farmaci del I gradino possono essere raccomandati nel trattamento del dolore da cancro lieve nel paziente anziano ?

Pur esistendo in letteratura una serie di esperienze volte a limitare il significato dei FANS ( farmaci antinfiammatori non-steroidei ) nell’approccio sequenziale al dolore da cancro secondo la scala …

Dolore oncologico nel paziente anziano – I farmaci del III gradino possono essere raccomandati nel trattamento del dolore moderato-grave dell’anziano ?

Riguardo all’uso dei farmaci oppioidi ( oppioidi deboli ed oppioidi forti ), pur non esistendo dati univoci in letteratura, le evidenze a sostegno di un loro impiego nel paziente anziano con dolore da …

Dolore oncologico nel paziente anziano – Quale ruolo per i farmaci adiuvanti nel trattamento del dolore da cancro dell’anziano ?

Le evidenze a sostegno della efficacia dei farmaci adiuvanti nel trattamento del dolore da cancro nel paziente anziano sono piuttosto modeste e scarsamente significative ( Livello di evidenza 4 ), in …

MediExplorer.it :: Motore di ricerca in Medicina

Position statement dell’AACE Scientific Committee su terapia di sostituzione con Testosterone e rischio cardiovascolare

L’American Association of Clinical Endocrinologists ( AACE ) ha rilasciato una dichiarazione di posizione ( Position statement ), sottolineando la mancanza di evidenza che lega la terapia sostitutiva a base di Testosterone con gli eventi … Leggi

Il trattamento con statine riduce il rischio di crisi convulsive post-ictus

È stata esaminata la potenziale efficacia del trattamento con statine nel ridurre il rischio di convulsioni post-ictus. In uno studio di coorte, sono stati arruolati pazienti con un primo ictus ischemico e senza storia di epilessia prima … Leggi

PRAC – L’Ibuprofene associato a un piccolo aumento del rischio cardiovascolare con dosaggi giornalieri di 2.400 mg o superiori

Il Comitato di Valutazione dei rischi per la farmacovigilanza ( PRAC ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha completato una revisione che ha confermato un piccolo aumento del rischio di problemi cardiovascolari, come infarto del miocardio o … Leggi

Cardiologia Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia !

 Top News / Infarto miocardico

Canakinumab riduce il rischio di MACE dopo infarto miocardico

Canakinumab, un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-1 beta ( anti-IL-1 beta ), ha ridotto il rischio di eventi cardiovascolari tra i sopravvissuti a infarto miocardico. Queste sono le conclusioni …

Focus: Prevenzione dell’Ictus

Più alta incidenza di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale asintomatica rispetto ai pazienti con forma sintomatica

I tassi di precedenti ictus sono risultati più elevati nei pazienti con fibrillazione atriale appena diagnosticata rispetto a quelli che avevano presentato sintomi in precedenza, secondo i risultati d …

Focus: Nutraceutici in Cardiologia

L’iniezione di microrganismi fotosintetici nel tessuto cardiaco in carenza di ossigeno può migliorare la funzione cardiaca in un modello murino

L’uso di microrganismi fotosintetici per fornire l’ossigeno necessario al tessuto cardiaco danneggiato potrebbe essere un approccio praticabile per il trattamento in acuto dell’infarto miocardico. …

News

Lo stress intenso e di lunga durata aumenta il rischio di morte nei pazienti con cardiopatie

Secondo uno studio, una forte tensione emotiva, protratta nel tempo, può aumentare in modo significativo il rischio di mortalità nei pazienti con malattia coronarica stabile. Lo stress risulta meno …

L’insufficienza della valvola mitralica associata ad aumento della mortalità per scompenso cardiaco

Una insufficienza della valvola mitrale, fondamentale perché il passaggio del sangue proceda in una sola, giusta direzione, è un problema serio per la salute e non a caso si associa a un incremento de …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina

I farmaci anti-infiammatori possono aumentare il rischio di infarto del miocardio durante le infezioni respiratorie acute

Uno studio osservazionale ha mostrato che l’uso di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) può aumentare il rischio di infarto…

Il rischio di scompenso cardiaco può essere maggiore nelle donne in postmenopausa

Le donne in postmenopausa con un periodo riproduttivo più breve hanno mostrato un più alto rischio di scompenso cardiaco incidente…

La Caffeina non aumenta il rischio a breve termine di aritmie nei pazienti con insufficienza cardiaca

Non è stata trovata alcuna associazione tra assunzione di Caffeina e gli episodi aritmici in pazienti cardiopatici. I risultati provengono…

Vaccini & Vaccinazioni Newsletter

ALERT Vaccini !

AIFA :: Rapporto sulla sorveglianza postmarketing dei vaccini in Italia 2014-2015

Il Rapporto riassume le attività di sorveglianza post-marketing sui vaccini condotte in Italia
negli anni 2014 e 2015. Nella prima sezione sono state analizzate le sospette reazioni
avverse osservate dopo somministrazione di vaccini, inserite nella Rete Nazionale di
Farmacovigilanza. E’ stato quindi esaminato l’andamento delle sospette reazioni avverse
per tipologia di vaccino. Nella sezione successiva sono stati descritti i principali eventi che
negli anni 2014 e 2015 hanno riguardato i vaccini. Sono stati inoltre descritti i risultati delle
attività del Gruppo di Lavoro Internazionale sulle vasculiti in collaborazione con la Brighton
Collaboration. Infine viene riportato un breve elenco di articoli di autori/gruppi italiani
riguardanti vaccini pubblicati nel biennio considerato.
Per maggiori informazioni:

http://www.aifa.gov.it/sites/default/files/Rapporto_sorveglianza_vaccini_2014-2015acc.pdf

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: dati 2014 per tipologia di vaccino

Alla data del 31 dicembre 2016 le segnalazioni relative solo ai vaccini, con insorgenza nel 2014, sono state 8.873, pari a circa il 18% del totale ( 49.621 segnalazioni a farmaci e vaccini ). Il …

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccini esavalenti. Dati 2014

Il vaccino esavalente ( DTP, IPV, HBV, Hib ), tra i vaccini maggiormente utilizzati nei bambini, è indicato per l’immunizzazione primaria contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite, epatite B e …

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccini trivalenti e tetravalenti. Dati 2014

Segnalazioni di reazioni avverse sono pervenute anche a seguito della somministrazione di altri vaccini disponibili contro DTP ( difterite, tetano e pertosse ) e IPV ( anti-polio ), in particolare per …

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccinazione antipneumococcica. Dati 2014

Nel 2014 le segnalazioni di sospette reazioni avverse al vaccino anti-pneumococco sono state 1.948 ( di cui 7.7% gravi ), 1.879 ( 7.7 % gravi ) sono riferite al vaccino antipneumococcico 13-valente ( …

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccinazione antimeningococcica. Dati 2014

Nel 2014 le segnalazioni di reazione avversa dopo vaccinazione contro il meningococco sono state 519 di cui 65 gravi ( 12.5% ), tra queste in 20 casi il vaccino contro il meningococco era l’unico vacc …

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccinazioni contro morbillo, parotite, rosolia e varicella. Dati 2014

Le 5.394 segnalazioni ( di cui 488 gravi, 9% ) ricevute nel 2014 per le vaccinazioni contro morbillo, parotite, rosolia e varicella riguardano i vaccini trivalenti MPR da soli ( 14% ), i vaccini MPR i …

Segnalazioni di sospette reazioni avverse: vaccinazione contro papillomavirus. Dati 2014

Nel 2014 sono state aggiornate le schedule vaccinali anti-papillomavirus, a seguito dell’approvazione della modifica della posologia del vaccino bivalente contro il papillomavirus ( HPV ) limitatament …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina

Efficacia del vaccino a subunità contro herpes zoster negli adulti a partire da 70 anni di età

Uno studio che ha coinvolto adulti di 50 anni di età o più anziani ( ZOE-50 ) ha mostrato che…

Gardasil-9, un vaccino nonavalente contro il papillomavirus: reazioni avverse

Gardasil 9 è un vaccino indicato per l’immunizzazione attiva di individui a partire dai 9 anni di età contro le…

Bexsero, vaccino meningococcico del gruppo-B

Bexsero è un vaccino disponibile in sospensione iniettabile in una siringa preriempita. Contiene parti del batterio Neisseria meningitidis ( N….

Patologie cardiovascolari Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia !

Focus On: Sostituzione della valvola aortica

Sostituzione della valvola aortica transcatetere: CoreValve approvato dalla FDA per i pazienti ad alto rischio per la chirurgia

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato il sistema transcatetere CoreValve ad auto-espansione per i pazienti con grave stenosi aortica che sono ad alto rischio per l’intervento chirurgico …

Stenosi aortica nei pazienti ad alto rischio e inoperabili: la valvola Sapien XT è stata approvata dalla FDA

La Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato la valvola cardiaca aortica transcatetere Sapien XT per il trattamento dei pazienti ad alto rischio e inoperabili affetti da grave stenosi aortica, … leggi Articolo
Farmacovigilanza

Limitazioni all’uso combinato di farmaci che agiscono sul sistema renina-angiotensina

Il Comitato dell’Agenzia Europea per i Medicinali per Uso Umano ( CHMP ) ha approvato le restrizioni alla combinazione di diverse classi di farmaci che agiscono sul sistema renina-angiotensina ( RAS ) …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina

Fibrillazione atriale non-valvolare: l’FDA ha riconfermato la sicurezza di Pradaxa – L’inibitore diretto della trombina associato a un più basso rischio di ictus e di mortalità rispetto al Warfarin

La FDA ( Food and Drug Administration) ha completato un nuovo studio nei pazienti Medicare confrontando due anticoagulanti, Pradaxa ( Dabigatran etexilato ) e Warfarin ( Coumadin ), riguardo al rischio di ictus ischemico, emorragie cerebrali, gravi … Leggi

Fibrillazione atriale: cardioversione farmacologica con Vernakalant

Il controllo del ritmo mediante approccio farmacologico ( spesso anche con cardioversione elettrica o farmacologica ) è parte integrante della terapia per la fibrillazione atriale in tutto il mondo. Le strategie con farmaci antiaritmici dovrebbero … Leggi

Antagonisti del recettore della trombina: Vorapaxar nei pazienti medicalmente gestiti con sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento del tratto ST

L’obiettivo di uno studio è stato quello di caratterizzare una popolazione gestita medicalmente in una coorte con sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento ST ( NSTEACS ), e di valutare la prognosi e gli effetti di Vorapaxar ( Zontivity ) … Leggi

Effetto antipertensivo di una combinazione a dose fissa di Losartan e Idroclorotiazide nei pazienti con ipertensione non-controllata

Il raggiungimento di un adeguato controllo della pressione arteriosa richiede spesso più di un farmaco antipertensivo.L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se una formulazione a dose fissa di Losartan e Idroclorotiazide ( … Leggi

Dosaggio di Aspirina alla dimissione ed esiti clinici in pazienti con sindromi coronariche acute trattati con Prasugrel versus Clopidogrel

Uno studio ha cercato di determinare se vi sia una relazione tra dose di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) e l’antiaggregante piastrinico Prasugrel ( Efient; Effient ) nello studio TRITON-TIMI 38 ( Trial to Assess Improvement in Therapeutic … Leggi