Crea sito

Ematologia Newsletter by Xagena

ALERT Ematologia !

Top News / Approvato il primo farmaco per la macroglobulinemia di Waldenstrom

Macroglobulinemia di Waldenstrom: approvato Imbruvica in Europa

La Commissione Europea ha approvato Imbruvica ( Ibrutinib ) quale primo e unico trattamento per i pazienti con macroglobulinemia di Waldenstrom ( WM ), un raro tipo di linfoma indolente a cellule B. …

News Ematologia

Rituximab come seconda linea per la trombocitopenia immune degli adulti

La trombocitopenia immune è caratterizzata da distruzione immuno-mediata e produzione non-ottimale di piastrine. Nonostante l’assenza di elementi di prova, Rituximab ( MabThera ) è spesso utilizzato …

Venetoclax nei pazienti con leucemia linfatica cronica recidivata / refrattaria o precedentemente non-trattata con delezione 17p: uno studio di fase II ha incontrato l’endpoint primario

Uno studio di fase 2 del farmaco sperimentale Venetoclax ha raggiunto il suo endpoint primario ( tasso di risposta globale ) nei pazienti con leucemia linfatica cronica ( LLC ) recidivata / refrattari …

Rituximab più standard di cura per il trattamento della trombocitopenia immune primaria

Rituximab ( MabThera ) è comunemente usato come trattamento per la piastrinopenia immune primaria per indurre e mantenere la remissione. Il beneficio dell’aggiunta di Rituximab al trattamento standa …

Anticoagulanti orali: farmaci revertanti la coagulazione

Anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K: Idarucizumab reverte l’effetto anticoagulante di Pradaxa in pochi minuti

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha espresso parere positivo raccomandando l’approvazione di Idarucizumab ( Praxbind ). Idarucizumab è …

FarmaExplorer.it :: Motore di Ricerca per i Medici :: Farmaci

Siltuximab, un anticorpo monoclonale anti-IL-6, e Bortezomib versus Bortezomib in monoterapia in pazienti con mieloma multiplo recidivante o refrattario

Sono state confrontate la sicurezza e l’efficacia di Siltuximab ( Sylvant ), un anticorpo monoclonale chimerico anti-interleuchina-6, più Bortezomib ( Velcade ) con placebo più Bortezomib in pazienti con mieloma multiplo recidivante / refrattario … Leggi

Mieloma multiplo recidivato: Carfilzomib superiore a Bortezomib nell’allungare la sopravvivenza libera da progressione

Una analisi ad interim programmata ha mostrato che lo studio di fase 3 ENDEAVOR che ha messo a confronto Carfilzomib ( Kyprolis ) per via iniettiva in combinazione con Desametasone a basso dosaggio con Bortezomib ( Velcade ) e Desametasone a basso … Leggi

Radioterapia panencefalica per il linfoma primario del sistema nervoso centrale

Uno studio di fase III randomizzato ha valutato la radioterapia di tutto il cervello ( WBRT ) nella terapia di prima linea del linfoma primario del sistema nervoso centrale ( PCNSL ) dopo un follow-up mediano di 81.2 mesi. I pazienti con nuova … Leggi

Epratuzumab tetraxetano-90Y anti-CD22 in adulti con leucemia linfoblastica acuta a cellule B CD22-positiva refrattaria o recidivata

La prognosi dei pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta recidiva o refrattaria è sfavorevole e sono necessarie nuove terapie. Uno studio ha valutato la fattibilità, la tollerabilità, la dosimetria e l’efficacia della … Leggi

Focus :: Linfoma di Hodgkin

Inibitori PD-1: Nivolumab produce un alto tasso di risposta nel linfoma di Hodgkin recidivato o refrattario

Gli anticorpi anti-PD-1 hanno dimostrato di essere efficaci nei tumori solidi. Ci sono prove che le cellule maligne di Reed-Sternberg nei linfomi di Hodgkin utilizzino il pathway PD-1 per eludere i rilevamenti da parte delle cellule dei sistema immunitario, con alterazioni del cromosoma 9p24.1, aumentando i livelli dei ligandi di PD-1, PD-L1 e PD-L2, attraverso la via di segnalazione JAK-STAT.
In uno studio di fase I ricercatori della Mayo Clinic hanno scoperto che il trattamento con l’inibitore PD-1 Nivolumab ( Opdivo ) ha prodotto un alto tasso di risposta nei pazienti pesantemente pretrattati con linfoma di Hodgkin. CONTINUA

Pharma & Farmaci Newsletter by Xagena

ALERT Pharma & Farmaci !

I costi elevati dei farmaci, soprattutto quelli oncologici, impongono scelte.
Il caso Gran Gretagna: Cancer Drugs Fund

Inghilterra: Stivarga rimane nel Cancer Drugs Fund; rigettati i ricorsi di Eisai e di Eli Lilly

Proposte CIPOMO / NHS

Tumori: rivedere i prezzi dei farmaci ad alto costo per rendere il costo proporzionato ai benefici prodotti

Cipomo ( Collegio italiano dei primari oncologi medici ospedalieri ) ha chiesto di rinegoziare del prezzo di Bevacizumab ( Avastin…

Revisione degli antitumorali da parte del NHS in base alla Evidence-based Medicine

Il Servizio sanitario inglese, NHS, ha aumentato il budget per il comparto farmaci antitumorali da 280 milioni di sterline nel…

Top News / Inibitori PD-1 / PD-L1 / Approvato negli Stati Uniti il primo inibitore PD-1 nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule squamoso, metastatico

L’immunoterapia oncologica potrà rivoluzionare il trattamento di molti tumori

Cancro del polmone non-a-piccole cellule, squamoso, in fase avanzata: l’FDA ha approvato Opdivo, il primo inibitore PD-1

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ), un inibitore PD-1, nel trattamento del tumore al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC …

Efficacia di Nivolumab in monoterapia nel tumore del polmone non-a-piccole cellule, precedentemente trattato

Nivolumab ( Opdivo ) ha prodotto risposte durature e prolungata sopravvivenza globale nei pazienti con cancro del polmone non-a-piccole cellule, trattato in precedenza. Nivolumab è un anticorpo monoc …

NEWS

NEUROLOGIA
A) L’Acido Folico associato a un Ace inibitore riduce il rischio di primo ictus

L’impiego combinato di Enalapril ( Enapren ) e Acido Folico nei pazienti con ipertensione è associato a un minor rischio di primo ictus. Yong Huo, della Peking University First Hospital di Pechino, …

B) Cefalea: risultati positivi per TEV-48125, un anticorpo monoclonale anti-CGRP

Anticorpi anti-CGRP: TEV-48125 ha incontrato gli endpoint primari e secondari nell’emicrania cronica

Sono stati presentati i risultati di uno studio di fase IIb che ha valutato l’efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di due dosi di TEV-48125 per via sottocutanea, un anticorpo monoclonale anti-CG …

C) Sclerosi multipla progressiva: buone indicazioni per la Biotina ad alto dosaggio in uno studio di fase 3 

Per la prima volta un farmaco ha ridotto il tasso di progressione della malattia nella sclerosi multipla progressiva. Il farmaco è stato ben tollerato. MD1003 ( Biotina ad alto dosaggio ) potrebbe rivestire un importante ruolo nel trattamento della sclerosi multipla progressiva primaria e secondaria

Sclerosi multipla progressiva: promettenti risultati per la Biotina ad alto dosaggio

Un regime ad alto dosaggio di Biotina, una vitamina del gruppo B, idrosolubile, sembra essere efficace nei pazienti con sclerosi multipla progressiva primaria o secondaria. Un nuovo studio di fase …

CARDIOLOGIA

D) Inibitori PCSK9
Le statine rappresentano la terapia di prima scelta nei pazienti con alti valori di colesterolo LDL e a rischio di malattia cardiovascolare. L’impiego degli inibitori PCSK9 è in grado di produrre una ulteriore diminuzione dei livelli di colesterolo LDL del 50-60% quando questi anticorpi monoclonali sono impiegati assieme alle statine

Evolocumab, un inibitore PCSK9, associato alla terapia standard riduce gli eventi cardiovascolari in misura maggiore rispetto alal sola terapia standard

I dati a un anno degli endpoint esplorativi prespecificati degli eventi cardiovascolari negli studi di estensione, in aperto, di fase 2 ( OSLER-1 ) e di fase 3 ( OSLER-2 ) condotti con Evolocumab ( Re …

Anticorpi monoclonali con bersaglio PCSK9: l’effetto ipocolesterolemizzante di Alirocumab rimane costante nel lungo periodo

Sono stati presentati, durante il Meeting dell’American College of Cardiology ( ACC ) i dati a 18 mesi ( 78 settimane ) di uno studio di fase III condotto con Alirocumab ( Praluent ), che ha arruolato …

E) L’impiego della Digossina nella fibrillazione atriale appare associato a un aumento della mortalità ( +27% ). Il tasso di mortalità aumenta in modo rilevante soprattutto tra i pazienti con fibrillazione atriale e insufficienza renale ( +60-70% )

Aumentato rischio di morte per i pazienti con fibrillazione atriale che assumono la Digossina

I pazienti che assumono Digossina ( Eudigox, Lanoxin ) per controllare la fibrillazione atriale presentano un rischio di morire del 27% maggiore rispetto ai pazienti con fibrillazione atriale che non …

F) GLORIA-AF Register: nella fibrillazione atriale non-valvolare gli anticoagulanti orali sono sottoutilizzati. Nel Nord America l’Aspirina è ampiamente prescritta

Gli anticoagulanti orali sottoutilizzati nella prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare

I dati dal Registro GLORIA-AF hanno indicato che i pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare ad alto rischio di ictus sono sottotrattati con gli anticoagulanti orali, e in questa popolazione di …

EMATOLOGIA

G) Novità nel trattamento del mieloma multiplo. L’FDA considera Elotuzumab un farmaco fortemente innovativo ( Breakthrough Therapy )

Elotuzumab più Lenalidomide e Desametasone ritarda la progressione nel mieloma multiplo

L’aggiunta dell’anticorpo monoclonale Elotuzumab a un regime standard per il mieloma multiplo recidivato / refrattario, in fase precoce, ha esteso la durata della remissione in media di 5 mesi. La …

ONCOLOGIA

Inibitori PD-1: Pembrolizumab, elevata risposta nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule con alta espressione di PD-L1

Nello studio di fase I KEYNOTE-001 il trattamento con Pembrolizumab ( Keytruda ), un inibitore PD-1, ha prodotto un tasso di risposta globale ( ORR ) del 45.2% in una coorte di pazienti con tumore del …

Crizotinib ha ottenuto la designazione di terapia fortemente innovativa per il tumore del polmone non-a-piccole cellule ROS1-positivo

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ), ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa per Crizotinib ( Xalkori ) come un potenziale trattamento per i p …