Crea sito

Diabete mellito Newsletter by Xagena

ALERT Diabete mellito !

Top News / Diabete & Demenza

Il Pioglitazone riduce la demenza negli adulti con diabete mellito di tipo 2

Gli adulti con diabete mellito di tipo 2 che assumono l’agonista PPAR, Pioglitazone ( Actos ), presentano una minore incidenza di sviluppare demenza rispetto alle persone senza diabete. In un’anali …

Focus On: Diabete mellito di tipo 1

La tripla terapia migliora la glicemia nel diabete mellito di tipo 1

La combinazione di Insulina, un agonista del recettore GLP-1 e un inibitore SGLT-2, ha migliorato significativamente la glicemia nei pazienti con diabete mellito di tipo 1. Esiste, tuttavia, un possi …

Focus On: Sicurezza cardiovascolare dei farmaci per il diabete

Alogliptin e placebo, con o senza ACE-inibitori, presentano esiti cardiovascolari simili

Dallo studio EXAMINE è emerso che l’uso di Alogliptin ( USA: Nesina; Europa: Vipidia ), un inibitore DPP-4, rispetto al placebo con e senza ACE inibitori ( inibitori dell’enzima di conversione dell’an …

Studio TECOS: profilo di sicurezza cardiovascolare per Sitagliptin nei pazienti con diabete mellito di tipo 2

I dati di TECOS ( Trial Evaluating Cardiovascular Outcomes with Sitagliptin ), uno studio di non-inferiorità controllato con placebo sulla sicurezza cardiovascolare di Sitagliptin ( Januvia ), un inib …

Lixisenatide presenta un rischio cardiovascolare neutro negli adulti con diabete di tipo 2 ad alto rischio di malattia cardiovascolare

L’agonista del recettore GLP-1 Lixisenatide ( Lyxumia ) abbassa l’emoglobina glicosilata ( HbA1c ) e non è associato né a beneficio né a rischio cardiovascolare negli adulti con diabete mellito di tip …

News Diabete mellito

Incidenza di diabete mellito di tipo 2 dopo chirurgia bariatrica

L’effetto delle procedure chirurgiche bariatriche attualmente utilizzate sullo sviluppo del diabete nelle persone obese non è ben definito. Uno studio ha valutato l’effetto della chirurgia bariatrica …

Inibizione di HMG-coenzima A reduttasi e aumentato rischio di diabete mellito di tipo 2 con le statine

Le statine aumentano il rischio di nuova insorgenza di diabete mellito di tipo 2. Una ricerca ha valutato se tale aumento di rischio sia una conseguenza della inibizione della 3-idrossi-3-metilglutar …

FarmaExplorer :: Motore di Ricerca sui Farmaci per i Medici

Effetto della Metformina sulla funzione ventricolare sinistra dopo infarto miocardico acuto nei pazienti senza diabete

Il trattamento con Metformina ( Glucophage, MetBay ) è associato a un miglioramento dell’esito dopo infarto miocardico nei pazienti con diabete. Negli studi sperimentali sugli animali la Metformina preserva la funzione ventricolare … Leggi

Acarbosio versus Metformina come terapia iniziale in pazienti con diabete mellito di tipo 2 di nuova diagnosi

La Metformina è l’unica terapia orale ipoglicemica di prima linea per il diabete mellito di tipo 2 raccomandato dalle lineeguida internazionali con provata efficacia, sicurezza e convenienza. Tuttavia, sono disponibili poche informazioni sul … Leggi

Le statine appaiono ridurre le complicanze microvascolari nei pazienti con diabete mellito

Lo sviluppo delle comuni complicanze del diabete mellito che possono essere causa di cecità e amputazioni possono essere ridotte con l’assunzione di statine, questa è l’indicazione di una ricerca pubblicata su The Lancet Diabetes & … Leggi

 

Cardiologia Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia ! 

Top News / L’impiego della Digossina nella fibrillazione atriale appare associato a un aumento della mortalità ( +27% ). Il tasso di mortalità aumenta in modo rilevante soprattutto tra i pazienti con fibrillazione atriale e insufficienza renale ( +60-70% )

Aumentato rischio di morte per i pazienti con fibrillazione atriale che assumono la Digossina

I pazienti che assumono Digossina ( Eudigox, Lanoxin ) per controllare la fibrillazione atriale presentano un rischio di morire del 27% maggiore rispetto ai pazienti con fibrillazione atriale che non …

News

Pazienti con sindrome coronarica acuta sottoposti ad angioplastica: risultati misti per la Bivalirudina

I pazienti con sindrome coronarica acuta sottoposti ad angioplastica che hanno ricevuto la Bivalirudina ( Angiox, Angiomax ), un farmaco anticoagulante, non hanno mostrato miglioramenti significativi …

Icatibant per angioedema indotto da ACE-inibitori

L’angioedema indotto dal trattamento con inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina ( ACE inibitori ) rappresenta un terzo dei casi di angioedema trattati al Pronto soccorso; si manifesta …

Scaffold bioriassorbibile a rilascio di Everolimus vs stent metallico a rilascio di Everolimus per cardiopatia ischemica causata da lesioni de-novo delle arterie coronarie native

Nonostante la rapida diffusione di uno scaffold bioriassorbibile a rilascio di Everolimus per il trattamento della malattia coronarica, non sono disponibili dati riguardanti il confronto con la sua co …

Fibrillazione atriale

Fibrillazione atriale persistente e di lunga durata: i pazienti ad alto rischio di ictus e di embolia sottoposti a cardioversione elettrica: Dabigatran versus Warfarin

L’anticoagulante orale Dabigatran ( Pradaxa ) rappresenta una possibile alternativa, prima e dopo la cardioversione elettrica, al Warfarin ( Coumadin ). I ricercatori hanno analizzato i dati racco …

Sostituzione valvolare

Sistema CoreValve: sostituzione valvolare valve-in-valve, approvata dalla FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha ampliato l’uso autorizzato del sistema CoreValve per il trattamento di alcuni pazienti che hanno già avuto una sostituzione della valvola aortica di tipo bi …

Corretto impiego dei farmaci antiaritmici / Dronedarone / Fibrillazione atriale

Le lineeguida hanno posizionato il Dronedarone come antiaritmico di prima linea in molti pazienti con fibrillazione atriale / flutter atriale. Il farmaco non deve essere impiegato nei pazienti con insufficienza cardiaca avanzata e nei pazienti che presentano fibrillazione atriale permanente. ( Gerald V Naccarelli – Penn State Hershey Heart and Vascular Institute, USA )

Keynotes

A) L’impiego di farmaci antiaritmici di classe Ic nei pazienti con fibrillazione atriale affetti da malattia coronarica è limitato a causa di possibili gravi effetti collaterali. Nella analisi post hoc il Dronedarone appare sicuro e riduce l’ospedalizzazione cardiovascolare e la mortalità nei pazienti con malattia coronarica stabile e fibrillazione atriale non-permanente.

B) Il Dronedarone ( ma non il placebo ) riduce il prodotto tra frequenza cardiaca e pressione sistolica ( RPP ) limitando in tal modo l’ischemia da richiesta. Questo effetto è più accentuato nei pazienti con esacerbazioni di fibrillazione atriale.

C) Nei pazienti con malattia coronarica stabile e fibrillazione atriale non-permanente, il Dronedarone riduce l’incidenza di eventi coronarici acuti. Questo effetto è maggiore nei pazienti con ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra.

Effetto del Dronedarone sugli endpoint clinici nei pazienti con fibrillazione atriale e cardiopatia coronarica

Uno studio ha valutato la sicurezza e gli esiti cardiovascolari del farmaco antiaritmico Dronedarone ( Multaq ) nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica o persistente affetti da malattia c …

Medicina basata sull’Evidenza :: Evidence-based Medicine 

Evidence-based Medicine – EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

No association was found between lipid-lowering medication and adverse outcomes in patients with intracerebral hemorrhage

Controversy persists over statins and risk of intracerebral hemorrhage. Researchers have determined associations of premorbid lipid-lowering therapy and outcomes among participants of the Intensive Bl …

DAPT beyond 1 year after drug-eluting stent implantation associated with increased mortality because of an increased risk of non-cardiovascular mortality not offset by a reduction in cardiac mortality

Despite recent studies, the optimum duration of dual antiplatelet therapy ( DAPT ) after coronary drug-eluting stent placement remains uncertain. A meta-analysis with several analytical approaches t …

No convincing randomised data to support the use of intra-aortic balloon pump counterpulsation in infarct-related cardiogenic shock

Intra-aortic balloon pump counterpulsation ( IABP ) is currently the most commonly used mechanical assist device for patients with cardiogenic shock due to acute myocardial infarction. Although there …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine 

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

 

FarmaExplorer :: Motore di ricerca sui Farmaci per i Medici

Aspirina per la prevenzione della ricorrenza di tromboembolismo venoso

Circa il 20% dei pazienti con tromboembolismo venoso non-provocato va incontro a ricorrenza entro 2 anni dall’interruzione della terapia anticoagulante orale. Allungare i tempi della terapia anticoagulante previene le ricorrenze ma è associato a … Leggi

Ipercolesterolemia: Alirocumab, inibitore PCSK9, riduce il colesterolo LDL del 62% a 24 settimane, rispetto al placebo

I risultati di 4 studi di fase 3 del Programma clinico ODYSSEY che ha riguardato Alirocumab ( Praluent ), un anticorpo monoclonale che ha come bersaglio PCSK9, in pazienti con ipercolesterolemia, sono stati presentati all’European Society of … Leggi

Studio TRANSLATE-ACS: Prasugrel non riduce in modo significativo il tasso di MACE rispetto a Clopidogrel nei pazienti con sindrome coronarica acuta

Un confronto nel mondo reale tra Clopidogrel ( Plavix ) e Prasugrel ( Efient, Effient ) in quasi 12000 pazienti con sindrome coronarica acuta ( ACS ), sottoposti a procedura PCI ( intervento coronarico percutaneo ) non ha rivelato differenze … Leggi

Sclerosi multipla Newsletter by Xagena

ALERT Sclerosi multipla !

Top News / Trapianto di cellule staminali

Cellule staminali per il trattamento dei pazienti con sclerosi multipla secondaria progressiva

Uno studio clinico di fase 2 ha messo a confronto il trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche ( AHSCT ) e il Mitoxantrone ( Novantrone ) nel trattamento di pazienti con sclerosi multipla …

Terapie sperimentali

Un passo verso il trattamento della sclerosi multipla ? Un anti-Lingo-1 ripristina la mielina nella neurite ottica acuta

Sono stati pubblicati i risultati dello studio di fase 2 AON ( acute optic neuritis ) RENEW. Lo studio ha valutato un anti-LINGO-1, un farmaco che ripristina la mielina. I risultati dello studio ha …

Speciale CCSVI – A cura di Alessandro Rasman

Micro-depositi di calcio nelle malformazioni venose tronculari a livello delle giugulari rivelate da tecniche XRF con luce di sincrotrone

E’ stato dimostrato che la vena giugulare interna può presentare anomalie classificate come malformazioni venose tronculari ( TVM ). La ricerca di eventuali anomalie morfologiche e biochimiche a li …

Il tempo della circolazione cerebrale è prolungato e non si correla con la scala EDSS nella sclerosi multipla

La letteratura ha indicato che i pazienti con sclerosi multipla sono interessati a cambiamenti nella circolazione a livello cerebrale. Ricercatori dell’Ospedale universitario Santa Maria alle Scotte …

News

Il trattamento con Fampridina SR ha effetti significativi su diversi domini, tra cui la parte superiore e inferiore del corpo e la funzione cognitiva

Uno studio ha valutato l’effetto della Fampridina a lento rilascio ( SR ) ( Fampyra ) su più misure di esito, e ha confrontato la responsività ai test SSST ( Step Test Six Spot ) e T25FW ( Timed 25 F …

Sclerosi multipla: l’espressione di miRNA a livello sierico è un possibile marcatore di rischio per la leucoencefalopatia multifocale progressiva associata a Natalizumab

Natalizumab ( Tysabri ) ha dimostrato di essere efficace nel ridurre le recidive di sclerosi multipla e la progressione della disabilità; tuttavia, il farmaco è risultato associato a un aumentato risc …

FarmaExplorer :: Motore di ricerca sui Farmaci per i Medici

Efficacia del Peginterferone beta-1a nella sclerosi multipla recidivante-remittente dopo 48 settimane di trattamento

Lo studio di fase III ADVANCE ha valutato la sicurezza e l’efficacia del Peginterferone beta-1a ( Plegridy ), somministrato per via sottocutanea alla dose di 125 mcg una volta ogni due o quattro settimane, rispetto al placebo, nel trattamento … Leggi

Effetti della Cannabis sulle capacità cognitive nei pazienti con sclerosi multipla

Sono stati determinati i correlati funzionali e strutturali di neuroimaging di disfunzioni cognitive associate con l’uso di Cannabis nella sclerosi multipla. In uno studio trasversale, 20 soggetti con sclerosi multipla che fumavano Cannabis e 19 … Leggi

Sclerosi multipla recidivante: RPC1063, un modulatore del recettore S1P, sembra avere una bassa incidenza di reazioni avverse a livello cardiaco

I risultati di uno studio di fase II, RADIANCE, riguardo al farmaco sperimentale, RPC1063, per il trattamento della sclerosi multipla recidivante dotato dello stesso meccanismo di Fingolimod ( Gilenya ) sono stati presentati al Congresso annuale … Leggi

Alemtuzumab: mantenimento dell’effetto in più di due terzi dei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente a 4 anni

I risultati intermedi del secondo anno dello studio di estensione di Alemtuzumab ( Lemtrada ) per la sclerosi multipla sono stati presentati al Meeting ECTRIMS ( European Committee for Research and Treatment in Multiple Sclerosis ). In questa … Leggi

Sclerosi multipla: test basato sulla L-selectina per identificare i pazienti a rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva con Natalizumab

Un nuovo test sembra essere in grado di stratificare i pazienti con sclerosi multipla a rischio di leucoencefalopatia multifocale progressiva ( PML ), mentre sono in trattamento con Natalizumab ( Tysabri ). Il test si basa sull’evidenza che i … Leggi

Effetto del Alfacalcidolo sulla fatica nei pazienti con sclerosi multipla

Uno studio ha valutato l’effetto di un analogo della vitamina D, Alfacalcidolo, sulla fatigue nella sclerosi multipla. La fatica è uno dei sintomi più comuni e invalidanti della sclerosi multipla, non responder in modo efficace alle attuali … Leggi

 

Malattie dermatologiche Newsletter by Xagena

ALERT Dermatologia !

Top News / American  Academy of Dermatology ( AAD ) Meeting

Acne moderata-grave: il trattamento topico a base di Adapalene e Perossido di benzoile riduce il conteggio delle lesioni fino al 75%

Un terzo dei pazienti con acne da moderata a grave, in uno studio randomizzato di ampie dimensioni, ha presentato un miglioramento significativo nella gravità della malattia e nel numero di lesioni co …

Psoriasi a placche moderata-grave: BI 655066, un inibitore Il-23, superiore a Ustekinumab, un inibitore IL-12/23

Sono stati presentati i risultati di uno studio di fase II che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di un farmaco sperimentale BI 655066 rispetto a Ustekinumab ( Stelara ) nei pazienti con psoriasi …

Adalimumab 40 mg una volta alla settimana nel trattamento della idrosadenite suppurativa

I dati di due studi clinici di fase III hanno mostrato che il trattamento settimanale con Adalimumab ( Humira ) 40 mg ha prodotto forti risposte cliniche negli adulti con forma moderata-grave di idro …

DRM01, un inibitore del sebo, riduce le lesioni prodotte dall’acne

Un inibitore del sebo per uso topico ha raggiunto gli endpoint primari in uno studio di fase IIa, riducendo significativamente le lesioni infiammatorie e non-infiammatorie nei pazienti con acne vulgar …

Melanoma

Nivolumab nel melanoma non-trattato in precedenza senza mutazione BRAF

Nivolumab ( Opdivo ) è risultato associato a più alti tassi di risposta obiettiva rispetto alla chemioterapia in uno studio di fase 3 su pazienti con melanoma metastatico refrattario a Ipilimumab ( Ye …

Miglioramento della sopravvivenza generale nel melanoma con Dabrafenib e Trametinib combinati

Gli inibitori di BRAF Vemurafenib ( Zelboraf ) e Dabrafenib hanno dimostrato efficacia come monoterapia nei pazienti non-trattati in precedentenza con melanoma metastatico con mutazioni BRAF V600E o V …

Pediatria

Effetti avversi della Azatioprina orale nella dermatite atopica pediatrica

Azatioprina è efficace nel trattamento della dermatite atopica grave dell’infanzia; tuttavia, mancano dati affidabili relativi agli effetti negativi in questa popolazione. Sono stati valutati gli e …

Humira, approvato in Europa per i bambini e gli adolescenti da 4 anni di età con forma grave di psoriasi a placche cronica

La Commissione Europea ( CE ) ha autorizzato la commercializzazione di Humira ( Adalimumab ) per il trattamento della psoriasi a placche cronica grave nei bambini e negli adolescenti dai quattro anni …

Medicina basata sull’Evidenza  :: Evidence-based Medicine

Evidence-based Medicine – EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer :: Motore di ricerca sui farmaci per i Medici

Associazione tra farmaci antidiabetici e rischio di psoriasi nei pazienti con diabete mellito

Il rischio di psoriasi nei pazienti diabetici è stato raramente esplorato. È stata esaminata l’associazione tra terapie ipoglicemizzanti e psoriasi. L’incidenza della psoriasi è stata confrontata tra una coorte diabetica rappresentativa e una … Leggi

Otezla per il trattamento dei pazienti affetti da psoriasi e artrite psoriasica, approvato nell’Unione europea

La Commissione Europea ( CE ) ha autorizzato la commercializzazione di Otezla ( Apremilast ), un inibitore orale selettivo della fosfodiesterasi 4 ( PDE4 ), in due indicazioni terapeutiche: A) per il trattamento della psoriasi a placche cronica … Leggi

Pazienti con psoriasi e lupus eritematoso: risultati promettenti per Ustekinumab e Abatacept

I farmaci anti-TNF-alfa ( fattore di necrosi tumorale ) e i nuovi farmaci biologici, Ustekinumab [ Stelara ] e Abacept [ Orencia ], sono risultati trattamenti promettenti per i pazienti con psoriasi e lupus eritematoso, coesistenti. E’stato … Leggi

Somministrazione di Secukinumab mediante autoiniettore / penna nei pazienti con psoriasi: efficacia, sicurezza e fruibilità

Secukinumab è un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-17A, completamente umano. L’obiettivo dello studio JUNCTURE è stato quello di determinare l’efficacia, la sicurezza e la fruibilità di Secukinumab somministrato tramite iniettore … Leggi

Efficacia di Dupilumab, un anticorpo monoclonale diretto contro IL-4 e IL13, nella dermatite atopica da moderata a grave

Sono stati presentati i risultati di uno studio di dose-ranging di fase 2b di Dupilumab in pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave. Tutte le dosi di Dupilumab hanno incontrato l’endpoint primario di un miglioramento del punteggio … Leggi

Farmaci Newsletter by Xagena

ALERT Farmaci !

Top News / Tumore al polmone: terapia fortemente innovativa approvata negli Stati Uniti

Cancro del polmone non-a-piccole cellule, squamoso, in fase avanzata: l’FDA ha approvato Opdivo, il primo inibitore PD-1

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ), un inibitore PD-1, nel trattamento del tumore al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC …

Focus On: Terapia

A) Inibitori PD-1 nei tumori solidi e in alcuni tumori ematologici

Immunoterapia, un approccio innovativo nel trattamento dei tumori

Si è aperta una nuova era nel trattamento dei tumori che sta modificando le aspettative di sopravvivenza grazie all’immunoterapia mirata. Il melanoma ha rappresentato il modello per la sua applicazio …

B) Sovrappeso & Obesità: approvato negli USA la Liraglutide, un farmaco già in commercio per il diabete di tipo 2

Saxenda, un agonista del recettore GLP-1, per la gestione del peso corporeo, approvato dalla FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Saxenda ( Liraglutide per via iniettiva ) come opzione di trattamento per la gestione del peso corporea in aggiunta a dieta ipocalorica e attività …

C) Terapia sperimentale per la sclerosi multipla

Un passo verso il trattamento della sclerosi multipla ? Un anti-Lingo-1 ripristina la mielina nella neurite ottica acuta

Sono stati pubblicati i risultati dello studio di fase 2 AON ( acute optic neuritis ) RENEW. Lo studio ha valutato un anti-LINGO-1, un farmaco che ripristina la mielina. I risultati dello studio ha …

D) Nuova terapia per lo scompenso cardiaco con ridotta frazione di eiezione

Insufficienza cardiaca con ridotta frazione di eiezione: l’FDA ha concesso la revisione prioritaria a LCZ696, un inibitore del recettore della angiotensina e della neprilisina

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha garantito revisione prioritaria a LCZ696, un farmaco sperimentale per il trattamento dello scompenso cardiaco con ridotta frazione di eiezione ( HFrEF ). L …

E) Nuova terapia per la malattia di Parkinson con fluttuazioni motorie

Xadago come terapia aggiuntiva alla sola Levodopa o in combinazione con altre terapie in pazienti con malattia di Parkinson in stadio medio-avanzato con fluttuazioni motorie, approvazione nell’Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato Xadago ( Safinamide ) per il trattamento della malattia di Parkinson idiopatica. Xadago è stato approvato nei pazienti con malattia in stadio medio-avanzato con f …

 

Medicina dell’Evidenza

.
Progetto di Evidence-Based Medicine ( EBM )  –   EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse

ACE-inhibitor-induced angioedema: time to complete resolution of edema shorter with Icatibant than with combination therapy with glucocorticoid and antihistamine

Angioedema induced by treatment with angiotensin-converting-enzyme ( ACE ) inhibitors accounts for one third of angioedema cases in the emergency room; it is usually manifested in the upper airway and …

Response of women to Atorvastatin was similar to that of men, with slightly more discontinuations due to adverse events

The aim of a study was to evaluate the effect of Atorvastatin on lipid lowering, cardiovascular events, and adverse events in women compared with men in 6 clinical trials. In the Incremental Decre …

Tiotropium noninferior to Salmeterol in patients with moderate to severe asthma who were not adequately controlled by inhaled corticosteroids or inhaled corticosteroids / Salmeterol

The role of Tiotropium for the treatment of asthma has not yet been clearly defined. The aim of a systematic review was to assess the efficacy and safety of Tiotropium in patients with asthma. Rand …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer :: Motore di Ricerca sui Farmaci per i Medici

Il Dronedarone 400 mg due volte al giorno per 12 settimane riduce il carico di fibrillazione atriale nei soggetti con pacemaker permanente

Il Dronedarone ( Multaq ) è un derivato benzofuranico con un profilo farmacologico simile ad Amiodarone, ma ha un più rapido inizio di azione e una emivita molto più breve ( 13-19 ore ). I ricerca …

Le statine possono ridurre il rischio di cancro al fegato

L’impiego delle statine, farmaci ipocolesterolemizzanti, può ridurre il rischio di cancro primario del fegato, soprattutto nei pazienti con malattia epatica e diabete mellito. I risultati di uno st …

Il Selenio nei pazienti con cancro alla prostata è dannoso

Una nuova analisi ha trovato che gli uomini con diagnosi di cancro alla prostata non-metastatico che hanno consumato più di 140 mcg al giorno di supplementi di Selenio hanno presentato un eccesso di r …

Inibitori IL-17: Cosentyx per il trattamento di prima linea dei pazienti affetti da psoriasi moderata-grave, approvato nell’Unione europea

La Commissione Europea ( CE ) ha approvato Cosentyx ( Secukinumab ) come trattamento sistemico di prima linea della psoriasi a placche moderata-grave negli adulti che sono candidati alla terapia sist …

Otezla per il trattamento dei pazienti affetti da psoriasi e artrite psoriasica, approvato nell’Unione europea

La Commissione Europea ( CE ) ha autorizzato la commercializzazione di Otezla ( Apremilast ), un inibitore orale selettivo della fosfodiesterasi 4 ( PDE4 ), in due indicazioni terapeutiche: A) pe …

Fibrillazione atriale: il pre-trattamento con Rivaroxaban può accelerare la cardioversione elettrica o farmacologica

La terapia anticoagulante orale con Rivaroxaban ( Xarelto ) è un’alternativa sicura alla terapia con antagonista della vitamina K ( VKA ) nei pazienti con fibrillazione atriale che si sottopongono a c …

Imbruvica per il trattamento della macroglobulinemia di Waldenstrom

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato l’espansione delle indicazioni di Imbruvica ( Ibrutinib ) per il trattamento della macroglobulinemia di Walde …

Revlimid per il trattamento dei pazienti adulti con mieloma multiplo precedentemente non-trattato, non-eleggibili al trapianto, approvato in Europa

La Commissione Europea ha approvato Revlimid ( Lenalidomide ) per il trattamento dei pazienti adulti con mieloma multiplo, mai trattati in precedenza, non-eleggibili al trapianto. Revlimid è già in …

Pazienti che necessitano di un intervento coronarico percutaneo: Cangrelor presenta un profilo rischio-beneficio favorevole se impiegato in combinazione con Bivalirudina

Uno studio ha esaminato l’efficacia e gli esiti di sanguinamento di Cangrelor ( Kengrexal ) nei pazienti dello studio CHAMPION PHOENIX ( A Clinical Trial Comparing Cangrelor to Clopidogrel Standard Th …

L’aggiunta di Ezetimibe alla Simvastatina permette di ridurre l’incidenza di ictus e di infarto miocardico nei pazienti con sindrome coronarica acuta

Non era stato ancora dimostrato che ridurre i livelli di colesterolo LDL al di sotto degli obiettivi stabiliti dalle lineeguida ( valore inferiore a 100 mg/dl per la popolazione ge

Cefalea Newsletter by Xagena

ALERT Cefalea !

Top News / Risultati positivi per TEV-48125, un anticorpo monoclonale anti-CGRP

Anticorpi anti-CGRP: TEV-48125 ha incontrato gli endpoint primari e secondari nell’emicrania cronica

Sono stati presentati i risultati di uno studio di fase IIb che ha valutato l’efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di due dosi di TEV-48125 per via sottocutanea, un anticorpo monoclonale anti-CG …

News

Pazienti con emicrania: riacquisto di peso corporeo dopo sospensione del trattamento con Topiramato

L’obiettivo di uno studio è stato quello di monitorare il riacquisto di peso corporeo dopo interruzione del trattamento nei pazienti con emicrania che hanno presentato perdita di peso durante trattame …

Emicrania emiplegica: la neurostimolazione combinata occipitale e sopraorbitale può fornire una terapia efficace sia per il dolore sia per l’aura motoria

L’emicrania emiplegica è una forma particolarmente grave della malattia che spesso evolve a una malattia cronica debilitante che è resistente alle terapie comunemente disponibili. Ci sono riscontri …

Efficacia di OnabotulinumtoxinA nell’emicrania continua

L’emicrania continua è una cefalea strettamente unilaterale, continua, in genere da lieve a moderata, con gravi riacutizzazioni comunemente accompagnate da sintomi autonomici cranici ed emicranici. …

Farmacovigilanza

PRAC: rafforzamento delle restrizioni all’uso del Valproato nelle ragazze e nelle donne a causa del rischio di malformazioni e di problemi di sviluppo nei bambini esposti al farmaco in utero

Il Comitato di Valutazione del Rischio per la Farmacovigilanza ( Pharmacovigilance Risk Assessment Committee, PRAC ) dell’European Medicine Agency ( EMA ) ha raccomandato il rafforzamento delle restri …

EMA raccomanda di limitare l’uso dei medicinali a base di Metisergide a causa del rischio di fibrosi

L’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha raccomandato di limitare l’uso di Metisergide a seguito di timori relativi al possibile sviluppo di fibrosi, una condizione in cui il tessuto fibrotico ( te …

Medicina basata sulle Evidenze

Evidence-based Medicine – EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer :: Motore di ricerca sui Farmaci per i Medici

Efficacia e tollerabilità di Lasmiditan, un agonista orale del recettore 5-HT(1F), per il trattamento acuto della emicrania

Lasmiditan ( COL-144 ) è un nuovo agonista del recettore 5-HT(1F), altamente selettivo e ad azione centrale senza attività di vasocostrizione che è risultato efficace quando somministrato in infusione intravenosa in uno studio … Leggi

Profilassi della emicrania con Melatonina

Un precedente studio in aperto sulla Melatonina, una sostanza chiave nel sistema circadiano, ha mostrato effetti sull’emicrania che meritano un approfondimento mediante uno studio placebo-controllato.Uno studio crossover randomizzato, in doppio … Leggi

Efficacia a lungo termine del Sodio Oxibato per la cefalea a grappolo cronica

La cefalea a grappolo si manifesta con periodici attacchi di grave dolore unilaterale e sintomi autonomici. Gli attacchi notturni possono causare gravi perturbazioni del sonno. In circa il 10% dei casi, i pazienti presentano una forma cronica, che … Leggi

Ossigeno ad alto flusso per il trattamento della cefalea a grappolo

La cefalea a grappolo è una sindrome di mal di testa primaria caratterizzata da dolore molto forte con attacchi dolorosi unilaterali e sintomi autonomici cranici e il trattamento attualmente approvato per gli attacchi acuti si basa su … Leggi

Cefalea a grappolo: il Verapamil può causare aritmie e bradicardia

Il Verapamil ( Isoptin ) è ampiamente utilizzato nel trattamento della cefalea a grappolo. Tuttavia uno studio ha evidenziato che l’impiego di questo calcioantagonista è associato a problemi cardiaci.La cefalea a grappolo … Leggi