Crea sito

Aggiornamenti in Nefrologia & Urologia

ALERT Nefro-Urologia !
Top News / Carcinoma a cellule renali :: FDA :: Lenvatinib + Everolimus

FDA: Lenvima in combinazione con Everolimus come trattamento per il carcinoma a cellule renali avanzato

La statunitense Food and Drug Administration ( FDA ) ha approvato l’indicazione supplementare per Lenvima ( Lenvatinib mesilato ) in combinazione con Everolimus per il trattamento dei pazienti con ca …

Approfondimento

Lenvima in combinazione con Everolimus come trattamento per il carcinoma a cellule renali avanzato

Lenvatinib mesilato ( Lenvima ) è un inibitore multiplo del recettore della tirosin-chinasi somministrato per via orale con una nuova modalità di legame che inibisce selettivamente le attività chinas …

News Nefrologia

Rischi di decesso e ictus nei pazienti in emodialisi con fibrillazione atriale di nuova insorgenza

Rimane una questione controversa se l’uso di anticoagulanti orali debba essere preso in considerazione nei pazienti sottoposti a emodialisi con fibrillazione atriale a causa della incertezza per quant …

Proiezione del rischio di insufficienza renale per i candidati donatori di rene viventi

La valutazione dei candidati donatori viventi di rene si affida a screening per i fattori di rischio individuali per la malattia renale allo stadio terminale ( ESRD ). Per supportare un approccio em …

News Urologia

Prostatite cronica / sindrome da dolore pelvico cronico e gravità del dolore: fattori dietetici e stile di vita

La prostatite cronica / sindrome da dolore pelvico cronico ( CP/CPPS ) è un problema comune con eziologia non ben definita. Si ritiene che alcuni fattori dietetici e lo stile di vita siano correlati …

Incontinenza urinaria da urgenza: la Tossina botulinica A superiore alla neuromodulazione

Lo studio ROSETTA ( Refractory Overactive Bladder: Sacral Neuromodulation vs Botulinum Toxin Assessment ) ha mostrato che per le donne con incontinenza urinaria da urgenza, refrattaria, il controllo d …

Focus: Sorveglianza attiva :: Tumore alla prostata

Complicazioni dopo biopsie della prostata negli uomini sotto sorveglianza attiva ed effetto sulla ricezione di ulteriori biopsie nello studio PRIAS

È stato studiato il rischio di biopsie prostatiche seriali sulle complicanze negli uomini sotto sorveglianza attiva ed è stato determinato l’effetto delle complicazioni nel ricevere ulteriori biopsie. …

Sorveglianza attiva per il tumore alla prostata: revisione narrativa delle linee guida

Negli ultimi dieci anni la sorveglianza attiva di uomini con carcinoma prostatico localizzato è diventata un’opzione di gestione sempre più popolare, e sono state pubblicate varie serie di linee guida …

Atezolizumab, un inibitore del checkpoint immunitario anti-PD-L1, associato a buone risposte nel carcinoma uroteliale metastatico già trattato

I dati aggiornati di uno studio di fase II hanno mostrato che il trattamento con Atezolizumab, un inibitore del checkpoint immunitario anti-PD-L1, ha prodotto una sopravvivenza globale mediana di 11.4 mesi nei pazienti con carcinoma uroteliale … Leggi

Tassi di sopravvivenza dopo resezione per cancro del rene localmente avanzato

È stata analizzata l’esperienza di 23 anni del Memorial Sloan Kettering Cancer Center ( MSKCC ) di New York ( Stati Uniti ) con la resezione chirurgica e contemporanea surrenectomia e linfoadenectomia per il carcinoma a cellule renali metastatico … Leggi

Disfunzione erettile e sintomi delle basse vie urinarie associati a risposta a Tadalafil nella iperplasia prostatica benigna

È stata analizzata la percentuale di uomini che assumono Tadalafil ( Cialis ) 5 mg una volta al giorno e che raggiungono un miglioramento combinato ( detti responder combinati ) nei sintomi sia di disfunzione erettile sia del basso tratto urinario … Leggi

 

Aggiornamento in Nefrologia & Urologia by Xagena

ALERT Nefro-Urologia !
Top News / Metformina & Funzionalità renale

EMA rivaluta i medicinali a base di Metformina – Le evidenze scientifiche potrebbero non giustificare la controindicazione della Metformina nei pazienti con moderata riduzione della funzionalità renale

L’EMA ( European Mdicines Agency ) ha avviato una rivalutazione di tutti i medicinali a base di Metformina. La Metformina, da sola o in combinazione con altri medicinali, è largamente utilizzata per i …

News

Roxadustat corregge l’anemia nei pazienti in emodialisi e in dialisi peritoneale

I problemi di sicurezza associati agli analoghi dell’Eritropoietina e del Ferro per via endovenosa ( IV ) per il trattamento dell’anemia nella malattia renale cronica ( CKD ) inducono allo sviluppo di …

Cilostazolo migliora gli esiti nei pazienti in emodialisi affetti da arteriopatia periferica

I pazienti con malattia arteriosa periferica in emodialisi hanno presentato una riduzione significativa del rischio di eventi avversi maggiori cardiovascolari e nell’arto quando sono stati trattati co …

Assunzione di frutta e verdura in relazione a sintomi del tratto urinario inferiore e disfunzione erettile negli uomini anziani

Il ruolo dell’assunzione di frutta e verdura in relazione alla salute della prostata rimane non ben definito. Uno studio longitudinale di 4 anni ha esaminato l’associazione tra assunzione di frutt …

OncoUrologia & OncoNefrologia

Efficacia e sicurezza di Enzalutamide nel trattamento dei pazienti di 75 o più anni con carcinoma metastatico della prostata resistente alla castrazione non-sottoposti a chemioterapia

Il carcinoma della prostata presenta la sua massima incidenza negli uomini anziani. Poiché l’età influisce sul protocollo terapeutico, è di fondamentale importanza valutare l’efficacia e la tollerab …

Efficacia delle terapie mirate dopo blocco di PD-1 / PD-L1 nel carcinoma a cellule renali metastatico

Gli anticorpi monoclonali che colpiscono il percorso morte programmata-1 ( PD-1 ) / morte programmata-ligando 1 ( PD-L1 ) hanno dimostrato attività antitumorale nel carcinoma a cellule renali metastat …

Tumore a cellule transizionali del tratto uroteliale: trattamento con Vinflunina ed esiti nel mondo reale

La Vinflunina per via endovenosa 320 mg/m2 ogni 3 settimane associata alla migliore terapia di supporto ha prodotto una migliore sopravvivenza globale rispetto alla sola migliore terapia di supporto p …

Polimorfismi CYP3A5 e ABCB1 come predittori di esito per Sunitinib nel carcinoma a cellule renali metastatico

In studi esplorativi, sono stati associati i polimorfismi a singolo nucleotide ( SNP ) in geni candidati con l’efficacia e la tossicità di Sunitinib ( Sutent ) nel carcinoma a cellule renali metastati …

Tumore alla prostata resistente alla castrazione metastatico

Il trattamento del carcinoma della prostata avanzato comprende spesso una terapia mirata alle ossa. Nei pazienti con carcinoma prostatico metastatico resistente alla castrazione, il trattamento con Abiraterone acetato e Prednisone con la concomitante terapia mirata all’osso ha mostrato un maggior beneficio clinico ( sopravvivenza globale, tempo al peggioramento dell’ECOG performance status, e tempo all’uso di oppiacei per il dolore correlato al cancro ), rispetto al solo Prednisone

Impatto delle terapie mirate alle ossa in pazienti naïve alla chemioterapia con cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione trattati con Abiraterone acetato

Il cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione ( mCRPC ) coinvolge spesso l’osso, e la terapia mirata alle ossa ( BTT ) è diventata parte della strategia globale di trattamento. È …

Atezolizumab: riduzione della massa tumorale nei pazienti con tumore alla vescica uroteliale localmente avanzato o metastatico

Lo studio IMvigor 210 ha mostrato che il trattamento di seconda linea con l’anticorpo monoclonale anti-PD-L1, Atezolizumab ( MPDL3280A ), ha incontrato l’endpoint primario ( riduzione della massa tumorale ) in uno studio di fase II, nei pazienti … Leggi

Tassi di interruzione e intervallo tra iniezioni intravescicali ripetute di Tossina botulinica di tipo A per iperattività detrusoriale

Sono stati segnalati i tassi di interruzione, gli intervalli tra le iniezioni e i tassi di complicanze dopo ripetute somministrazioni intravesicali di Tossina botulinica di tipo A per il trattamento dell’iperattività detrusoriale. I pazienti con … Leggi

Un cerotto contenente Ossibutinina per il controllo della vescica nelle donne

Un cerotto contenente Ossibutinina ( Oxytrol ) per il controllo della vescica iperattiva è stato approvato negli Stati Uniti come farmaco da banco ( OTC ) per le donne dai 18 anni in su.Gli uomini invece necessiteranno di una prescrizione per … Leggi

 

Farmaci Newsletter

ALERT Farmaci !

Top News / Donne & Osteoporosi

Osteoporosi: le donne sottoposte a terapia con bifosfonati sono ancora a rischio di fratture

Uno studio ha mostrato che le donne che vengono trattate con bifosfonati per almeno 2 anni rimangono a rischio di fratture. Il 7% è andata incontro a fratture osteoporotiche e il 35% a fratture in ge …

Diabetologia

Sildenafil può migliorare la sensibilità all’insulina nel prediabete

Uno studio ha mostrato che la sensibilità all’insulina nei pazienti con pre-diabete è risultata migliorata con il trattamento a base di Sildenafil ( Viagra ). Inoltre, è stata riscontrata una riduzio …

Nefrologia

Roxadustat corregge l’anemia nei pazienti in emodialisi e in dialisi peritoneale

I problemi di sicurezza associati agli analoghi dell’Eritropoietina e del Ferro per via endovenosa ( IV ) per il trattamento dell’anemia nella malattia renale cronica ( CKD ) inducono allo sviluppo di …

Neurologia

Il sistema di infusione intestinale continua migliora i sintomi non-motori nel Parkinson avanzato

Un gel a base di Levodopa e Carbidopa ( Europa: Duodopa; Stati Uniti: Duopa ) che viene introdotto direttamente nel duodeno riduce i sintomi non-motori nella malattia di Parkinson in fase avanzata. …

Oncologia

Sopravvivenza, risposta e sicurezza in pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato, precedentemente trattati, in terapia con Nivolumab

Il blocco della molecola sulla superficie cellulare ad azione inibitoria della morte programmata-1 ( PD-1 ) sulle cellule immunitarie utilizzando l’anticorpo completamente umano immunoglobulina G4 Niv …

Pembrolizumab versus chemioterapia nel trattamento del melanoma refrattario a Ipilimumab

I pazienti con melanoma che progredisce con Ipilimumab ( Yervoy ), se positivo alla mutazione BRAF V600, con un inibitore di BRAF o un inibitore di MEK o entrambi, hanno poche opzioni di trattamento. …

Immunoterapia per il cancro della vescica avanzato: l’espressione di PD-L1 è correlata alla risposta ad Atezolizumab, un anticorpo monoclonale diretto contro PD-L1

I primi risultati di uno studio pilota di fase II, IMvigor 210, che ha valutato l’immunoterapico Atezolizumab ( farmaco anti-PDL1; MPDL3280A ) nelle persone con carcinoma uroteliale localmente avanza …

Nivolumab versus Docetaxel nel tumore del polmone non-a-piccole cellule non-squamoso in stadio avanzato

Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo IgG4 completamente umano inibitore del checkpoint immunitario PD-1 ( morte programmata 1 ), è in grado di interrompere la segnalazione mediata da PD-1 e ripristinare …

Pneumologia

Asma moderata-grave non ben controllata: Lebrikizumab ha migliorato il tasso di esacerbazioni dell’asma e la funzionalità polmonare

LUTE e VERSE sono due studi, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo, che hanno valutato dosi multiple di Lebrikizumab, un anticorpo monoclonale umanizzato, che si lega e blocca l’attiv …

Fibrosi polmonare idiopatica: Nintedanib rallenta la progressione della malattia

Nei due studi di fase III INPULSIS, controllati con placebo, della durata di 52 settimane, Nintedanib ( Ofev ) 150 mg due volte al giorno ha ridotto significativamente il tasso di declino della capac …

Fibrosi polmonare idiopatica: Pirfenidone riduce la progressione della malattia

In due di tre studi di fase 3, Pirfenidone ( Esbriet ), una terapia orale antifibrotica, ha ridotto la progressione della malattia, come misurato dal declino della capacità vitale forzata ( FVC ) o la …

Terapia del dolore oncologico

Dolore oncologico nel paziente anziano – La scala analgesica WHO può essere considerata il gold standard nel trattamento del dolore da cancro nel paziente anziano ?

La scala analgesica WHO nel trattamento del dolore da cancro è efficace nel trattamento del dolore da cancro in oltre 80% dei pazienti ( Livello di evidenza 4 ); parimenti, un approccio sequenziale ch …

Dolore oncologico nel paziente anziano – Quali farmaci del I gradino possono essere raccomandati nel trattamento del dolore da cancro lieve nel paziente anziano ?

Pur esistendo in letteratura una serie di esperienze volte a limitare il significato dei FANS ( farmaci antinfiammatori non-steroidei ) nell’approccio sequenziale al dolore da cancro secondo la scala …

Dolore oncologico nel paziente anziano – I farmaci del III gradino possono essere raccomandati nel trattamento del dolore moderato-grave dell’anziano ?

Riguardo all’uso dei farmaci oppioidi ( oppioidi deboli ed oppioidi forti ), pur non esistendo dati univoci in letteratura, le evidenze a sostegno di un loro impiego nel paziente anziano con dolore da …

Dolore oncologico nel paziente anziano – Quale ruolo per i farmaci adiuvanti nel trattamento del dolore da cancro dell’anziano ?

Le evidenze a sostegno della efficacia dei farmaci adiuvanti nel trattamento del dolore da cancro nel paziente anziano sono piuttosto modeste e scarsamente significative ( Livello di evidenza 4 ), in …

MediExplorer.it :: Motore di ricerca in Medicina

Position statement dell’AACE Scientific Committee su terapia di sostituzione con Testosterone e rischio cardiovascolare

L’American Association of Clinical Endocrinologists ( AACE ) ha rilasciato una dichiarazione di posizione ( Position statement ), sottolineando la mancanza di evidenza che lega la terapia sostitutiva a base di Testosterone con gli eventi … Leggi

Il trattamento con statine riduce il rischio di crisi convulsive post-ictus

È stata esaminata la potenziale efficacia del trattamento con statine nel ridurre il rischio di convulsioni post-ictus. In uno studio di coorte, sono stati arruolati pazienti con un primo ictus ischemico e senza storia di epilessia prima … Leggi

PRAC – L’Ibuprofene associato a un piccolo aumento del rischio cardiovascolare con dosaggi giornalieri di 2.400 mg o superiori

Il Comitato di Valutazione dei rischi per la farmacovigilanza ( PRAC ) dell’EMA ( European Medicines Agency ) ha completato una revisione che ha confermato un piccolo aumento del rischio di problemi cardiovascolari, come infarto del miocardio o … Leggi

Informazioni in Nefrologia by Xagena

 

Nefrologia :: Nefrologia.net

 Nefrologia.net – Nefrologia.net è il portale online del network di siti di medicina specialistica di Xagena, dedicato alla salute dei reni. News, farmaci, focus su

Disfunzione renale

Miglioramento della disfunzione renale dopo ablazione della …

FGF-23

Gli aumentati livelli di FGF-23 sono associati alla mortalità nei …

MabThera

Rituximab nella nefropatia membranosa idiopatica. Il …

Carcinoma a cellule renali

Pazopanib come terapia di terza linea per il carcinoma a cellule …

Urologia & Nefrologia Newsletter by Xagena

ALERT Nefrologia & Urologia !

Top News /  NIH / National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases / Malattia renale policistica autosomica dominante
Due studi hanno mostrato che l’uso di due farmaci non è più efficace rispetto a un singolo farmaco nel rallentare la progressione della malattia nei pazienti con malattia renale policistica autosomica dominante.
Uno degli studi ha anche mostrato che il controllo rigoroso della pressione arteriosa rallenta la crescita delle cisti renali, ma ha poco effetto sulla funzione renale

Lisinopril più Telmisartan non più efficace di Lisinopril nel trattamento del rene policistico autosomico dominante

L’impiego di due farmaci non ha prodotto una maggiore efficacia rispetto a un singolo farmaco nel rallentare la progressione della malattia nelle persone con malattia del rene policistico autosomica d …

APPROFONDIMENTO

Pressione sanguigna nella malattia renale policistica autosomica dominante in fase iniziale

L’ipertensione è comune nella malattia autosomica dominante del rene policistico ( ADPKD ) ed è associata a un aumento del volume totale del rene, all’attivazione del sistema renina-angiotensina-aldos …

Blocco della angiotensina nella malattia renale policistica autosomica dominante in fase tardiva

L’ipertensione si sviluppa precocemente nei pazienti con malattia renale policistica autosomica dominante ( ADPKD; rene policistico ) ed è associata a progressione della malattia. Il sistema renina- …

News

La sorveglianza rappresenta l’opzione più sicura per il cancro alla prostata a basso rischio

Tra gli uomini il cui tumore alla prostata a basso rischio è stato gestito mediante sorveglianza attiva fino a 15 anni, solo l’1.5% è deceduto per malattia tumorale. Questo risultato è simile al risu …

Rituximab per sindrome nefrosica o sindrome nefrosica steroido-dipendente complicata, con frequenti recidive, con insorgenza nella infanzia

Rituximab ( MabThera, Rituxan ) potrebbe essere un trattamento efficace per la sindrome nefrosica con insorgenza nell’infanzia, complicata, con frequenti recidive ( FRNS ) e la sindrome nefrosica ster …

Evidenza di una relazione tra farmaci anticolinergici e demenza negli anziani

Un nuovo studio ha fornito la più forte evidenza che i farmaci anticolinergici possono aumentare il rischio di demenza negli anziani. Si ritiene che gli anticolinergici siano assunti da circa il 20% …

Il Selenio nei pazienti con cancro alla prostata è dannoso

Una nuova analisi ha trovato che gli uomini con diagnosi di cancro alla prostata non-metastatico che hanno consumato più di 140 mcg al giorno di supplementi di Selenio hanno presentato un eccesso di r …

FarmaExplorer.it :: Motore di Ricerca sui Farmaci per i Medici

Tassi di interruzione e intervallo tra iniezioni intravescicali ripetute di Tossina botulinica di tipo A per iperattività detrusoriale

Sono stati segnalati i tassi di interruzione, gli intervalli tra le iniezioni e i tassi di complicanze dopo ripetute somministrazioni intravesicali di Tossina botulinica di tipo A per il trattamento dell’iperattività detrusoriale. I pazienti con … Leggi

Farmaci adrenergici per l’incontinenza urinaria negli adulti

I farmaci adrenergici sono stati utilizzati per il trattamento dell’incontinenza urinaria, tuttavia vengono in genere considerati inefficaci o legati a effetti collaterali che ne limitano l’utilizzo clinico.Un gruppo di Ricercatori del … Leggi

FDA estende l’uso di Botox: trattamento dei pazienti con vescica iperattiva non-responder agli anticolinergici

L’Agenzia regolatoria statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato l’uso di Onabotulinumtoxina A ( Botox ) per il trattamento dei pazienti con vescica iperattiva che non possono usare o non rispondono ai farmaci … Leggi

Aumentato rischio di cancro delle vie respiratorie associato a trattamento con Ace inibitori o sartani nei pazienti sottoposti a trapianto di rene e con storia di fumo

C’è controversia riguardo all’aumentato rischio di tumore in seguito a trattamento con Ace inibitori e/o bloccanti del recettore dell’angiotensina II ( sartani ). Sono stati presi in esame i dati del Collaborative Transplant Study … Leggi