Crea sito

Cardiologia Newsletter by Xagena

ALERT Cardiologia !

Top News / Genitourinary Cancers Symposium – ASCO ( American Society of Clinical Oncology )

L’Aspirina può ridurre il rischio di morte per cancro alla prostata

Uno studio osservazionale di ampie dimensioni ha mostrato che gli uomini che assumono Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) possono avere un minor rischio di morire a causa di cancro alla prostata. …

News

Bivalirudina non-inferiore all’Eparina nei pazienti sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere

L’impiego della Bivalirudina ( Angiox ) come anticoagulante nei pazienti con grave stenosi aortica sintomatica sottoposti a sostituzione della valvola aortica per via transcatetere ( TAVR ) è risultat …

I sanguinamenti cerebrali con i nuovi anticoagulanti orali sono spesso mortali: mortalità a 90 giorni pari al 28%

Uno studio coordinato da ricercatori dell’University of Heidelberg in Germania, ha trovato che le emorragie cerebrali che si verificano nei pazienti trattati con i nuovi anticoagulanti orali ( NOAC …

Ipertensione arteriosa polmonare: Selexipag è efficace, ma non riduce la mortalità

E’ stata valutata la sicurezza e l’efficacia di Selexipag ( Uptravi ) nei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare. GRIPHON ( Prostacyclin [ PGI2 ] Receptor Agonist in Pulmonary Arterial Hyper …

Cilostazolo migliora gli esiti nei pazienti in emodialisi affetti da arteriopatia periferica

I pazienti con malattia arteriosa periferica in emodialisi hanno presentato una riduzione significativa del rischio di eventi avversi maggiori cardiovascolari e nell’arto quando sono stati trattati co …

Cardiology Updates :: CardiologyOnline.net

Cancer itself may damage heart muscle irrespective of exposure to cancer drug therapies

Research presented at EuroEcho-Imaging 2015 raises the possibility that cancer itself may damage heart muscle irrespective of exposure to cancer drug therapies. Researchers ( Venneri L et al ) from t …

In heart failure patients with diabetes and/or chronic kidney disease, Finerenone, a non-steroidal mineralocorticoid receptor antagonist, may offer more pronounced end-organ protection than Eplerenone

In heart failure patients with diabetes mellitus and/or chronic kidney disease, a new, non-steroidal mineralocorticoid receptor antagonist ( MRA ) called Finerenone was no more effective than the curr …

Uncontrolled hypertension: combination of Amiloride and Hydrochlorothiazide, each at half dose, reduces blood pressure without the side-effects caused by full doses of either alone

Researchers from the PATHWAY 3 study have found that the combination of two commonly used diuretics, each at half dose, can significantly reduce blood pressure without the side-effects caused by full …

FarmaExplorer.it: Motore di Ricerca per i Medici sui Farmaci

Anticoagulanti: la sospensione del Warfarin aumenta il rischio di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale

La sospensione degli antagonisti della vitamina K si traduce in un eccesso di circa 5 ictus per 100 persone nei 3 anni successivi all’interruzione del trattamento rispetto al mantenimento della terapia con antagonisti della vitamina K. Queste le … Leggi

Vorapaxar nei pazienti con diabete mellito e precedente infarto miocardico

Vorapaxar ( Zontivity ) riduce la morte cardiovascolare, l’infarto del miocardio, o l’ictus nei pazienti con precedente infarto miocardico, aumentando il sanguinamento. I pazienti con diabete mellito sono ad alto rischio di eventi trombotici … Leggi

La Liraglutide, un agonista GLP-1, non migliora la stabilità clinica post-ospedalizzazione nei pazienti con scompenso cardiaco avanzato

L’agonista GLP-1 Liraglutide ( Victoza ) non ha migliorato la stabilità clinica a 6 mesi in 300 pazienti con insufficienza cardiaca avanzata e frazione di eiezione ridotta nello studio FIGHT ( Functional Impact of GLP-1 for Heart Failure … Leggi

Ipertensione Newsletter by Xagena

ALERT Ipertensione !

Top News / Pressione arteriosa & Diabete mellito

Elevazione della pressione arteriosa e rischio per nuova insorgenza di diabete mellito di tipo 2

È emerso da uno studio che un aumento della pressione arteriosa è associato a un più alto rischio per nuova insorgenza di diabete mellito. La forza dell’associazione diminuisce con l’aumentare del pes …

News

Terapia con Vitamina-D nei soggetti con pre-ipertensione o ipertensione

Una grande quantità di evidenze epidemiologiche e sperimentali suggerisce che la carenza di Vitamina D possa promuovere l’ipertensione. Ciò sostiene la possibilità che l’integrazione con Vitamina-D …

Il caffè associato a rischio di infarto miocardico nei giovani adulti con ipertensione lieve

In uno studio che ha coinvolto persone di età compresa tra 18 e 45 anni con ipertensione di stadio 1 non-trattata, i bevitori moderati di caffè che bevevano da uno a tre caffè espresso al giorno aveva …

FocusOn: Ipertensione arteriosa polmonare

Studio AMBITION: Ambrisentan associato a Tadalafil come terapia di prima linea per il trattamento dell’ipertensione polmonare arteriosa

Sono stati presentati i risultati dettagliati dello studio AMBITION ( AMBrIsentan and Tadalafil in patients with pulmonary arterial hypertensION ). Nello studio AMBITION la terapia combinata a base …

Focus On: Cuore

Alta montagna e cuore, implicazioni terapeutiche: i risultati dello studio HIGHCARE Andes

Oltre i 2500 metri di quota, la bassa pressione barometrica provoca una diminuzione della concentrazione d’ossigeno nell’aria alveolare. Gli effetti dell’ipossia ipobarica sul sistema cardiovascolare …

Controllo pressorio con la triplice associazione Perindopril / Amlodipina / Indapamide nei pazienti ad alto rischio cardiovascolare

Lo studio PIANIST ha valutato la triplice terapia Perindopril – Indapamide – Amlodipina per il controllo della pressione arteriosa in pazienti ad alto rischio con una ipertensione non-controllata. …

FarmaExplorer :: Motore di Ricerca sui Farmaci

L’Acido Folico associato a un Ace inibitore può ridurre il rischio di primo ictus nelle persone affette da ipertensione

Una supplementazione a base di Acido Folico associata a un farmaco antipertensivo ( Ace inibitore ) può rappresentare un modo efficace per ridurre il rischio di primo ictus tra gli adulti con alta pressione sanguigna. L’ipertensione è un noto … Leggi

Empagliflozin riduce la pressione sanguigna nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 ed ipertensione

Nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 e ipertensione, Empagliflozin ( Jardiance ) ha ridotto significativamente la pressione sanguigna, oltre a migliorare i livelli di glicemia. Empagliflozin blocca il riassorbimento del glucosio a livello … Leggi

Effetti del peso corporeo e dei trattamenti per l’ipertensione sui tassi di eventi cardiovascolari

In precedenti studi clinici su pazienti ipertesi ad alto rischio, sono stati riportati tassi di eventi cardiovascolari paradossalmente più alti in pazienti normopeso rispetto a individui obesi. Come analisi pre-specificata dello studio … Leggi

Focus Ipertensione

Ipertensione: la combinazione Valsartan e Sacubitril riduce la pressione arteriosa sistolica aortica e la pressione di polso rispetto al bloccante del recettore dell’angiotensina tradizionale

La combinazione di Valsartan e di Sacubitril, nota come LCZ696 ( Entresto ), ha ridotto significativamente la pressione arteriosa sistolica dell’aorta e la pressione di polso rispetto a un bloccante del recettore dell’angiotensina standard ( ARB; sartano ) Olmesartan nei pazienti con ipertensione, secondo i risultati dello studio PARAMETER.

I risultati hanno mostrato effetti benefici della combinazione di Valsartan e di Sacubitril, un inibitore del recettore dell’angiotensina / neprilisina ( ARNI ), che si traducono in una maggiore protezione contro le malattie cardiache, ictus e scompenso cardiaco rispetto alle attuali strategie terapeutiche. ( CONTINUA )