Crea sito

Tumori Newsletter by Xagena

ALERT Oncologia !
Top News / Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule

Maggiore efficacia di Pembrolizumab in prima linea, sia in monoterapia che in combinazione con chemioterapia, nei pazienti con tumore polmonare avanzato

Pembrolizumab ( Keytruda ), un anti-PD-1, ha mostrato una maggiore efficacia in prima linea, sia in monoterapia che associato alla chemioterapia, nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cel …

Carcinoma del polmone non-a-piccole cellule: l’immunoterapico Atezolizumab allunga la sopravvivenza libera da progressione rispetto a Docetaxel

Nel corso del Congresso dell’ESMO ( European Society for Medical Oncology ) tenutosi a Copenaghen, sono stati presentati i dati dello studio registrativo di fase III OAK, che ha riguardato l’immunoter …

Focus OncoUrologia: Carcinoma renale

Kisplyx associato a Everolimus nel trattamento del carcinoma a cellule renali in fase avanzata dopo una precedente terapia diretta contro VEGF: approvazione nell’Unione Europea

La Commissione Europea ha approvato Kisplyx ( Lenvatinib ) in combinazione con Everolimus ( Afinitor ) per il trattamento dei pazienti adulti con carcinoma a cellule renali in fase avanzata dopo una p …

FDA Breakthrough Therapy: Alecensa

L’FDA ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa ad Alecensa per il trattamento di prima linea del tumore del polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo

Alecensa ( Alectinib ), un inibitore di ALK, ha ricevuto una seconda designazione di Breakthrough Therapy dalla Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ). Questa designazi …

Congresso ESMO ( European Society of Medical Oncology )

Nivolumab, un anti-PD-1, migliora la qualità di vita nei pazienti con carcinoma a cellule squamose di testa e collo recidivato o metastatico

Sono stati presentati nuovi dati sulla qualità di vita riferita dai pazienti nello studio di fase III CheckMate -141, che sta valutando Nivolumab ( Opdivo ) nei pazienti con carcinoma a cellule squamo …

Studio CABOSUN: Cabozantinib ha migliorato la sopravvivenza libera da progressione rispetto a Sunitinib, diminuendo il tasso di progressione della malattia o di morte del 31%

I risultati dello studio CABOSUN che ha valutato Cabozantinib ( Cabometyx ) verso Sunitinib ( Sutent ) nei pazienti con carcinoma a cellule renali in fase avanzata, non-trattati, sono stati presentati …

 Informazioni mediche ? MediExplorer.it, un database per i Medici

Tumore alla mammella metastatico HR+: linee guida ASCO sulla terapia endocrina

L’American Society of Clinical Oncology ( ASCO ) ha pubblicato le nuove lineeguida sulla terapia endocrina nelle donne con carcinoma mammario metastatico positivo ai recettori ormonali ( HR+ ). Le raccomandazioni sottolineano che la terapia … Leggi

Letrozolo come terapia endocrina di prima linea con o senza Bevacizumab per il trattamento delle donne in postmenopausa con carcinoma alla mammella positivo ai recettori ormonali in stadio avanzato

Si è valutato se la terapia anti-fattore di crescita dell’endotelio vascolare ( anti-VEGF ) con Bevacizumab ( Avastin ) prolunghi la sopravvivenza libera da progressione quando viene aggiunta a Letrozolo ( Femara ) di prima linea come trattamento … Leggi

Esercizio fisico e rischio di eventi cardiovascolari nelle donne con carcinoma alla mammella metastatico

Le malattie cardiovascolari sono una delle principali cause di morte tra le donne con carcinoma mammario metastatico. Non è noto se l’esercizio fisico sia associato a una riduzione del rischio cardiovascolare nelle pazienti con cancro al seno con … Leggi

L’assunzione di caffè può ridurre il rischio di cancro del colon-retto

Un’analisi dei dati dello studio MECC ( Molecular Epidemiology of Colorectal Cancer ), condotto in Israele, ha mostrato che il consumo di caffè può ridurre il rischio di tumore del colon-retto in modo dose-risposta; anche l’assunzione di una … Leggi

Le statine possono ridurre il rischio di cancro del colon-retto nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale

L’uso delle statine è risultato associato a un ridotto rischio di tumore del colon-retto nei pazienti con malattia infiammatoria intestinale cronica. Sono stati raccolti i dati su 11.001 pazienti con malattia infiammatoria intestinale che … Leggi

Oncologia Newsletter by Xagena

ALERT Oncologia !
Top News / Immunoterapia oncologica, è sempre più una sfida tra BMS e Merck ( MSD ) Rivoluzione nel trattamento del melanoma, tumore del polmone, tumore del rene, e tumore della vescica

La rivalità nel settore della immunoterapia oncologica tra Merck & Co ( MSD in Italia ) e Bristol-Myers Squibb ( BMS ) sta aumentando. Merck & Co sta sviluppando Keytruda ( Pembrolizumab ), mentre BMS Opdivo ( Nivolumab ); entrambi sono anticorpi monoclonali anti-PD-1.
BMS aveva un vantaggio temporale, e grazie ad alcuni ottimi dati di sopravvivenza è riuscita a ottenere in modo rapido l’approvazione di Opdivo in alcune indicazioni. Ma Merck & Co, negli ultimi tempi, ha recuperato molto terreno. ( CONTINUA )
Carcinoma a cellule renali: Nivolumab, superiore a Everolimus, dovrebbe diventare il trattamento di primo impiego

Opdivo per il trattamento del carcinoma a cellule renali avanzato, approvato dalla FDA

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ) per il trattamento dei pazienti con carcinoma a cellule renali avanzato ( metastatico ) già sottoposti, in precedenza, a tratt …

Carcinoma uroteliale della vescica: Atezolizumab particolamente efficace nei pazienti con espressione PD-L1 media-alta

Immunoterapia per il cancro della vescica avanzato: l’espressione di PD-L1 è correlata alla risposta ad Atezolizumab, un anticorpo monoclonale diretto contro PD-L1

I primi risultati di uno studio pilota di fase II, IMvigor 210, che ha valutato l’immunoterapico Atezolizumab ( farmaco anti-PDL1; MPDL3280A ) nelle persone con carcinoma uroteliale localmente avanza …

Terapia mirata

L’FDA ha approvato Alecensa, una nuova terapia orale, per il trattamento del tumore del polmone non-a-piccole cellule ALK-positivo

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Alecensa ( Alectinib ) per il trattamento delle persone con cancro del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) ALK-positivo, avanzato ( metastatic …

L’FDA ha approvato Tagrisso per il trattamento del carcinoma polmonare non-a-piccole cellule avanzato con mutazione T790M in EGFR

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso l’approvazione accelerata a un farmaco orale per il trattamento di pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ). Tagrisso ( Osi …

Cabozantinib, come terapia di seconda linea, migliora la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma a cellule renali avanzato

I risultati dello studio di fase 3, METEOR, hanno mostrato che il trattamento di seconda linea con Cabozantinib ( Cometriq ) ha ridotto il rischio di progressione o morte del 42% rispetto a Everolimu …

Afatinib nei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule avanzato con rare mutazioni EGFR

La maggior parte dei pazienti affetti da tumori del polmone non-a-piccole cellule con mutazioni EGFR hanno mutazioni di delezione nell’esone 19 o mutazione puntiforme Leu858Arg nell’esone 21, o entram …

Database: OncoNews.net, a way of finding information quickly and easily in Oncology & OncoHematology

Symposium: Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule


Pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con espressione PD-L1 trattati in precedenza: Pembrolizumab, un immunoterapico, migliora la sopravvivenza rispetto a Docetaxel, un chemioterapico

I risultati dello studio KEYNOTE-010, il primo studio che ha valutato il potenziale di una immunoterapia basata sulla espressione PD-L1, rispetto alla chemioterapia, in pazienti con tumore del polmon …

Nivolumab versus Docetaxel nel tumore del polmone non-a-piccole cellule non-squamoso in stadio avanzato

Nivolumab ( Opdivo ), un anticorpo IgG4 completamente umano inibitore del checkpoint immunitario PD-1 ( morte programmata 1 ), è in grado di interrompere la segnalazione mediata da PD-1 e ripristinare …

Immunoterapia oncologica: efficacia di Atezolizumab nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico

Nello studio di fase II, BIRCH, il farmaco sperimentale Atezolizumab ( MPDL3280A; anti-PD-L1 ) ha raggiunto il suo endpoint primario e ha ridotto la massa tumorale ( tasso di risposta obiettiva, ORR ) …

ALERT Oncologia !

ALERT Oncologia !
OncoImmunoTerapia – OncoImmunoTerapia.net

Assegnato il premio Nobel per la Medicina ai pionieri dell’oncoimmunoterapia

A James P. Allison della Texas University – MD Anderson Cancer Center ( Stati Uniti ), e a Tasuku Honjo della Kyoto University ( Giappone ) è stato assegnato il Premio Nobel 2018 in Fisiologia e Medic …

Focus: International Association for the Study of Lung Cancer’s World Conference on Lung Cancer

Atezolizumab più chemioterapia migliora la sopravvivenza del cancro del polmone a piccole cellule

L’aggiunta di Atezolizumab ( Tecentriq ) a Carboplatino più Etoposide, come trattamento di prima linea, ha migliorato la sopravvivenza globale ( OS ) e la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) …

Durvalumab aumenta la sopravvivenza globale nel carcinoma del polmone in fase avanzata

Durvalumab ( Imfinzi ) ha prolungato la sopravvivenza globale tra i pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule in stadio III, non-operabile, localmente avanzato che non ha progredito dopo …

Pembrolizumab più chemioterapia prolunga la sopravvivenza globale, la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma polmonare metastatico

L’aggiunta di Pembrolizumab ( Keytruda ) alla chemioterapia ha prodotto una estensione della sopravvivenza globale e della sopravvivenza libera da progressione rispetto alla sola chemioterapia tra i p …

Atezolizumab promettente nel carcinoma mammario triplo negativo metastatico

Uno studio multicentrico di fase 1 ha mostrato che la monoterapia con Atezolizumab ( Tecentriq ) è risultata sicura e ha fornito un beneficio clinico duraturo tra i pazienti con carcinoma mammario tri …

LOXO-292 sicuro ed efficace nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con alterazione RET

I risultati intermedi aggiornati di uno studio globale di fase 1 / fase 2 hanno mostrato che LOXO-292 è apparso ben tollerato e ha dimostrato attività antitumorale tra i pazienti con carcinoma polmona …

Brigatinib come prima linea migliora la sopravvivenza libera da progressione nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule positivo per ALK

La terapia di prima linea con Brigatinib ( Alunbrig ) ha significativamente migliorato la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) rispetto a Crizotinib ( Xalkori ) tra i pazienti naive-al-trattam …

FDA

La FDA ha approvato Vizimpro per il carcinoma polmonare non-a-piccole cellule con mutazione EGFR

Vizimpro, il cui principio attivo è Dacomitinib, è stato approvato dalla FDA ( Food and Drug Administration ) per il trattamento di prima linea dei pazienti con carcinoma al polmone metastatico non-a- …

JAVELIN Renal 101: Avelumab più Axitinib versus Sunitinib come trattamento di prima linea del carcinoma a cellule renali avanzato

In uno studio di fase 1b, Avelumab ( Bavencio ) più Axitinib ( Inlyta ) come prima linea aveva dimostrato una incoraggiante attività antitumorale nei pazienti con carcinoma a cellule renali in fase av …

Più lunga sopravvivenza e maggiore risposta con la combinazione di Nivolumab e Ipilimumab in pazienti non-selezionati con carcinoma uroteliale metastatico pretrattato con Platino positivo per PD-L1

Sebbene alcuni pazienti con carcinoma uroteliale metastatico pretrattato con Platino ( mUC ) abbiano dimostrato buone risposte alla monoterapia con Nivolumab, il tasso di risposta e la sopravvivenza e …

Durvalumab, un inibitore PD-L1, e Olaparib, un inibitore PARP, nel carcinoma ovarico ricorrente

L’inibitore di PARP, Olaparib ( Lynparza ) ha mostrato attività clinica in sottogruppi di pazienti con recidiva di carcinoma all’ovaio. I ricercatori hanno ipotizzato un aumento del danno al DNA da p …

Tumori Newsletter by Xagena

ALERT Oncologia !

Top News / UK, la mancanza di risorse e l’arrivo di nuovi farmaci ( inibitori del checkpoint immunitario ) ha indotto il CDF a rimuovere dalla Lista di rimborsabilità molti farmaci oncologici

NHS England: 17 farmaci oncologici per 23 indicazioni non saranno più rimborsati dal Cancer Drugs Fund

I vincoli di bilancio hanno costretto il Servizio sanitario inglese ( NHS ) a tagliare oltre 20 indicazioni di trattamento a carico del Cancer Drugs Fund ( CDF ). Questa è la seconda revisione compiu …

Approfondimenti

Oncology – Cancer Drug Fund decision summaries 2015

The Chemotherapy Clinical Reference Group ( CRG ) has reviewed drugs and drug indications for inclusion on the National cancer drugs fund list. The decision summaries record how each drug/drug indica …

OncoHematology – Cancer Drug Fund decision summaries 2015

The Chemotherapy Clinical Reference Group ( CRG ) has reviewed drugs and drug indications for inclusion on the National cancer drugs fund list. The decision summaries record how each drug/drug indica …

NICE ( National Institute for Health and Care Excellence )

NICE: il costo di Abraxane per il tumore del pancreas non è giustificato dai limitati benefici

Il costo di utilizzo di nab-Paclitaxel ( Abraxane di Celgene ) per trattare il cancro al pancreas non è giustificato dai limitati benefici di questo farmaco rispetto alle attuali terapie. In Ingh …

OncoDermatologia & OncoPneumologia

Tumore al polmone non-a-piccole cellule squamoso avanzato: approvato in Europa Opdivo

La Commissione Europea ha approvato Opdivo ( Nivolumab ), un inibitore del checkpoint immunitario PD-1, per il trattamento del tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) squamoso localmente av …

Approvato in Europa Keytruda, una terapia anti-PD-1, per il trattamento del melanoma avanzato

La Commissione Europea ha approvato Keytruda ( Pembrolizumab ), una terapia anti-PD-1, per il trattamento del melanoma avanzato, non-operabile o metastatico, negli adulti. L’approvazione della Commi …

OncoPneumologia :: Farmaci in sviluppo

Immunoterapia oncologica: efficacia di Atezolizumab nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule localmente avanzato o metastatico

Nello studio di fase II, BIRCH, il farmaco sperimentale Atezolizumab ( MPDL3280A; anti-PD-L1 ) ha raggiunto il suo endpoint primario e ha ridotto la massa tumorale ( tasso di risposta obiettiva, ORR ) …

News Oncologia :: Carcinoma basocellulare

Vismodegib nei pazienti con carcinoma basocellulare avanzato

L’inibitore della via Hedgehog, Vismodegib ( Erivedge ), ha dimostrato benefici clinici nei pazienti con carcinoma a cellule basali ed è approvato per il trattamento di pazienti con carcinoma basocell …

Chemioterapia e radioterapia nel carcinoma nasofaringeo

Una precedente meta-analisi di dati di singoli pazienti del gruppo collaborativo MAC-NPC ( Meta-Analysis of Chemotherapy in Nasopharynx Carcinoma ), che aveva valutato l’aggiunta della chemioterapia a …

Focus in Oncologia

AstraZeneca to update on leading lung cancer portfolio at WCLC 2015

Data were reported from across AstraZeneca’s industry-leading lung cancer portfolio at the World Conference on Lung Cancer ( WCLC ) 2015, in Denver, Colorado ( U.S. ). 25 abstracts ( including 9 oral and 4 late breaker presentations ) on the company’s lung cancer pipeline, designed to address the unmet needs of patients with different forms of lung cancer, were presented.

A) AZD92911: targeting resistance mechanisms in lung cancer

AZD9291 was the focus of six oral presentations on its clinical activity in both first-line and previously-treated patients with epidermal growth factor receptor mutation ( EGFRm ) T790M advanced non-small cell lung cancer ( NSCLC ). MORE

FarmaExplorer.it :: per i Medici che desiderano rimanere aggiornati sulla Terapia farmacologica

Lenvatinib migliora la sopravvivenza libera da progressione nei pazienti con carcinoma tiroideo differenziato refrattario allo Iodio radioattivo

I risultati dello studio di fase III SELECT ( Study of ( E7080 ) LEnvatinib in Differentiated Cancer of the Thyroid ) di Lenvatinib ( Lenvima ) nel trattamento del carcinoma tiroideo differenziato refrattario allo Iodio radioattivo ( RR-DTC ), … Leggi

Inibitore EGFR irreversibile: Afatinib come trattamento per i pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule, squamoso, in seguito a progressione della malattia dopo chemioterapia

Dallo studio di fase III LUX-Lung 8, che ha confrontato come terapia di seconda linea Afatinib ( USA: Gilotrif; Europa: Giotrif ) con Erlotinib ( Tarceva ) nei pazienti con carcinoma del polmone a cellule squamose, è emerso che Afatinib ha ridotto … Leggi

Inibitori PD-1: Pembrolizumab, elevata risposta nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule con alta espressione di PD-L1

Nello studio di fase I KEYNOTE-001 il trattamento con Pembrolizumab ( Keytruda ), un inibitore PD-1, ha prodotto un tasso di risposta globale ( ORR ) del 45.2% in una coorte di pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ) con alta … Leggi

Crizotinib ha ottenuto la designazione di terapia fortemente innovativa per il tumore del polmone non-a-piccole cellule ROS1-positivo

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ), ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa per Crizotinib ( Xalkori ) come un potenziale trattamento per i pazienti con tumore del polmone non-a-piccole … Leggi

Tumori Newsletter by Xagena

ALERT Oncologia !

Top News /  Pubblicata la prima evidenza di riduzione dei tumori della pelle non-melanomatosi utilizzando una vitamina del gruppo B, la Nicotinamide, assieme a una protezione solare

La Nicotinamide riduce il tasso di nuovi casi di cancro della pelle non-melanoma nei pazienti ad alto rischio

Lo studio clinico ONTRAC ha mostrato che la Nicotinamide ( l’amide dell’Acido Nicotinico, anche noto come vitamina B3 o vitamina PP ) ha ridotto del 23% il tasso di nuovi tumori della pelle non-melano …

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule

Inibitori PD-1: Pembrolizumab, elevata risposta nei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule con alta espressione di PD-L1

Nello studio di fase I KEYNOTE-001 il trattamento con Pembrolizumab ( Keytruda ), un inibitore PD-1, ha prodotto un tasso di risposta globale ( ORR ) del 45.2% in una coorte di pazienti con tumore del …

Crizotinib ha ottenuto la designazione di terapia fortemente innovativa per il tumore del polmone non-a-piccole cellule ROS1-positivo

L’Agenzia regolatoria statunitense, FDA ( Food and Drug Administration ), ha concesso la designazione di terapia fortemente innovativa per Crizotinib ( Xalkori ) come un potenziale trattamento per i p …

OncoGinecologia

Soppressione ovarica adiuvante nel cancro al seno in premenopausa

La soppressione della produzione ovarica di estrogeni riduce la recidiva del cancro precoce al seno positivo ai recettori ormonali nelle donne in premenopausa, ma il suo valore quando viene aggiunta a …

Effetti avversi cutanei associati con Cabozantinib, inibitore della tirosin-chinasi

Cabozantinib S-malato ( Cometriq ) è un inibitore multitarget della tirosin-chinasi, del recettore 2 del fattore di crescita endoteliale vascolare, di c-MET e RET che ha proprietà antiangiogeniche e a …

Olaparib monoterapia in pazienti con cancro avanzato e una linea germinale BRCA1/2 mutazione

Olaparib ( Lynparza ) è un inibitore orale della poli-ADP-ribosio-polimerasi ( PARP ) con attività nei tumori al seno e ovarici associati alla linea germinale BRCA1 e BRCA2 ( BRCA1/2 ). E’ stata v …

Goserelin per la protezione ovarica durante la chemioterapia adiuvante per cancro al seno

Il fallimento ovarico è un effetto tossico comune della chemioterapia. Studi sull’uso di agonisti dell’ormone di rilascio delle gonadotropine ( GnRH ) per proteggere la funzione ovarica hanno mostra …

Carcinoma a cellule basali

Vismodegib non ha raggiunto gli endpoint primari di efficacia nel trattamento dei pazienti con carcinoma a cellule basali

Vismodegib ( Erivedge ) non ha raggiunto gli endpoint primari di efficacia ( tassi di clearance istologici predefiniti ) nei pazienti con carcinoma a cellule basali che hanno ricevuto il trattamento p …

Melanoma

Melanomi non-operabili: dubbi dei revisori dell’FDA su Talimogene laherparepvec

Due Comitati di Esperti dell’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), hanno espresso parere positivo sull’approvazione di Talimogene laherparepvec ( T-VEC; Oncovex …

Miglioramento della sopravvivenza generale nel melanoma con Dabrafenib e Trametinib combinati

Gli inibitori di BRAF Vemurafenib ( Zelboraf ) e Dabrafenib hanno dimostrato efficacia come monoterapia nei pazienti non-trattati in precedentenza con melanoma metastatico con mutazioni BRAF V600E o V …-

FarmaExplorer.it :: Database di news sui Farmaci per i Medici 

Tumore alla mammella: gli inibitori dell’aromatasi associati a malattia cardiovascolare

Uno studio prospettico condotto presso il Kaiser Permanente negli Stati Uniti ha mostrato che la terapia adiuvante con inibitori dell’aromatasi nelle pazienti in postmenopausa che sopravvivono al cancro al seno è risultata associata a un aumentato … Leggi

Olaparib in combinazione con BKM120 è attivo nel carcinoma sieroso ovarico e nel tumore al seno triplo negativo

Un trattamento di combinazione composto da Olaparib ( Lynparza ), un inibitore PARP, e l’inibitore di PI3K, BKM120, ha dimostrato attività nelle donne con carcinoma mammario triplo negativo o cancro all’ovaio sieroso ad alto grado. Il regime … Leggi

Docetaxel più Nintedanib versus Docetaxel più placebo in pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule non-trattato in precedenza

Lo studio di fase 3 LUME-Lung 1 ha valutato efficacia e sicurezza di Docetaxel ( Taxotere ) più Nintedanib ( Vargatef ) come terapia di seconda linea per il carcinoma polmonare non-a-piccole cellule. Pazienti da 211 Centri in 27 Paesi con tumore … Leggi

Xagena Corner :: Immunoterapia oncologica

Melanoma non-trattato in precedenza senza mutazione BRAF: Nivolumab associato a miglioramento della sopravvivenza globale e della sopravvivenza libera da progressione rispetto a Dacarbazina

Nivolumab ( Opdivo ) è risultato associato a più alti tassi di risposta obiettiva rispetto alla chemioterapia in uno studio di fase 3 su pazienti con melanoma metastatico refrattario a Ipilimumab ( Ye …

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule squamose, in fase avanzata e refrattario: attività e sicurezza di Nivolumab, un inibitore del checkpoint immunitario PD-1

I pazienti con carcinoma del polmone non-a-piccole cellule squamose, refrattario a più trattamenti, presentano esiti non-favorevoli. Ricercatori hanno valutato l’attività di Nivolumab ( Opdivo ), un …

Carcinoma a cellule renali metastatico: Nivolumab ha dimostrato attività antitumorale con un profilo di sicurezza gestibile

Nivolumab ( Opdivo ) è un anticorpo IgG4 inibitore del checkpoint immunitario PD-1, completamente umano, che ripristina l’attività immunitaria delle cellule T. Questo studio di fase II ha valutato l …

Carcinoma uroteliale della vescica, metastatico: MPDL3280A, un anti-PD-L1, riduce le dimensioni del tumore nel 43% dei pazienti

Sono stati presentati i risultati di uno studio di fase I in aperto che ha dimostrato che l’ immunoterapico sperimentale MPDL3280A ( anti-PD-L1 ) ha ridotto le dimensioni dei tumori ( tasso di rispost …

Cancro Newsletter by Xagena

ALERT Oncologia !

Speciale inibitori PD-1 / PD-L1 – Approvato negli Stati Uniti il primo inibitore PD-1 nel carcinoma polmonare non-a-piccole cellule squamoso, metastatico

Cancro del polmone non-a-piccole cellule, squamoso, in fase avanzata: l’FDA ha approvato Opdivo, il primo inibitore PD-1

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ), un inibitore PD-1, nel trattamento del tumore al polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC …

Approfondimento

Terapia immuno-oncologica: Opdivo per il trattamento dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule, squamoso, metastatico, trattato in precedenza

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Opdivo ( Nivolumab ), per uso endovenoso, per il trattamento dei pazienti con tumore del polmone non-a-piccole cellule ( NSCLC ), squamoso, metasta …

Focus On: Immunoterapia con Nivolumab, il primo inibitore PD-1 approvato negli USA nel trattamento del melanoma e del tumore del polmone non-a-piccole cellule squamoso, entrambi in fase avanzata

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule squamose, in fase avanzata e refrattario: attività e sicurezza di Nivolumab, un inibitore del checkpoint immunitario PD-1

I pazienti con carcinoma del polmone non-a-piccole cellule squamose, refrattario a più trattamenti, presentano esiti non-favorevoli. Ricercatori hanno valutato l’attività di Nivolumab ( Opdivo ), un …

Melanoma non-trattato in precedenza senza mutazione BRAF: Nivolumab associato a miglioramento della sopravvivenza globale e della sopravvivenza libera da progressione rispetto a Dacarbazina

Nivolumab ( Opdivo ) è risultato associato a più alti tassi di risposta obiettiva rispetto alla chemioterapia in uno studio di fase 3 su pazienti con melanoma metastatico refrattario a Ipilimumab ( Ye …

Carcinoma a cellule renali metastatico: Nivolumab ha dimostrato attività antitumorale con un profilo di sicurezza gestibile

Nivolumab ( Opdivo ) è un anticorpo IgG4 inibitore del checkpoint immunitario PD-1, completamente umano, che ripristina l’attività immunitaria delle cellule T. Questo studio di fase II ha valutato l …

Nuovi immunoterapici oncologici:

Carcinoma polmonare non-a-piccole cellule: l’immunoterapia sperimentale MPDL3280A, un anti-PD-L1, ha ottenuto dall’FDA la designazione di Breakthrough Therapy

Roche ha ricevuto una seconda designazione di Breakthrough Therapy ( terapia fortemente innovativa ) da parte della FDA ( Food and Drug Administration ) per la l’immunoterapia oncologica sperimentale …

Oncologia Xagena ha realizzato un sito per un costante aggiornamento sulla IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA: ImmunoTherapyNews.net

Melanoma

FDA ha concesso a Cobimetinib associato a Vemurafenib la revisione prioritaria per il melanoma in fase avanzata

L’Agenzia statunitense FDA ( Food and Drug Administration ) ha concesso la revisione prioritaria a Cobimetinib in combinazione con Vemurafenib per il trattamento dei pazienti con melanoma avanzato BRA …

Approfondimento

Melanoma in fase avanzata: Cobimetinib più Vemurafenib dimezza il rischio di peggioramento della malattia rispetto al solo Vemurafenib

I dati dello studio di fase III coBRIM è stato presentato all’ESMO ( European Society of Medical Oncology ) 2014 Congress. Dallo studio è emerso che i pazienti con melanoma avanzato positivo alla mutazione BRAF V600 non-trattati in precedenza … Leggi

Farmaci immunoterapici in sviluppo clinico

MEDI4736, an anti–PD-L1 antibody, in patients with advanced solid tumors; a phase 1 study

Immune-suppressing molecules such as PD-L1 can be co-opted by cancer cells to suppress the natural immune response to cancer. Upregulation of PD-L1 and inhibition of antitumor T-cell activation is obs …

Non-small-cell lung carcinoma: clinical activity and biomarkers of MEDI4736, an anti-PD-L1 antibody

Lung cancer is the leading cause of cancer death in both men and women. PD-L1 is upregulated in non-small-cell lung carcinoma ( NSCLC ) and may be associated with a poor prognosis. MEDI4736 is a hum …

 

Medicina basata sull’Evidenza :: Evidence-based Medicine

Progetto di Evidence-Based Medicine ( EBM ) –   EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse

Supervised physical activity interventions reduce cancer-related fatigue

Systematic review with meta-analysis of randomised trials has analyzed the association between supervised physical activity and cancer-related fatigue in people diagnosed with any type of cancer, with …

UK NHS Breast Screening Programme: comparison of diagnostic performance of digital breast tomosynthesis and digital mammography with digital mammography alone

Digital breast tomosynthesis ( DBT ) is a three-dimensional mammography technique with the potential to improve accuracy by improving differentiation between malignant and non-malignant lesions. Th …

Non-steroidal anti-inflammatory drugs can prevent cutaneous squamous cell carcinoma

Non-steroidal anti-inflammatory drugs ( NSAIDs ) have received increasing attention as potential chemopreventive agents of skin cancer but evidence is inconsistent. To investigate whether use of A …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA