Crea sito

Ematologia Newsletter by Xagena

ALERT Ematologia !

Top News / Approvato il primo farmaco per la macroglobulinemia di Waldenstrom

Macroglobulinemia di Waldenstrom: approvato Imbruvica in Europa

La Commissione Europea ha approvato Imbruvica ( Ibrutinib ) quale primo e unico trattamento per i pazienti con macroglobulinemia di Waldenstrom ( WM ), un raro tipo di linfoma indolente a cellule B. …

News Ematologia

Rituximab come seconda linea per la trombocitopenia immune degli adulti

La trombocitopenia immune è caratterizzata da distruzione immuno-mediata e produzione non-ottimale di piastrine. Nonostante l’assenza di elementi di prova, Rituximab ( MabThera ) è spesso utilizzato …

Venetoclax nei pazienti con leucemia linfatica cronica recidivata / refrattaria o precedentemente non-trattata con delezione 17p: uno studio di fase II ha incontrato l’endpoint primario

Uno studio di fase 2 del farmaco sperimentale Venetoclax ha raggiunto il suo endpoint primario ( tasso di risposta globale ) nei pazienti con leucemia linfatica cronica ( LLC ) recidivata / refrattari …

Rituximab più standard di cura per il trattamento della trombocitopenia immune primaria

Rituximab ( MabThera ) è comunemente usato come trattamento per la piastrinopenia immune primaria per indurre e mantenere la remissione. Il beneficio dell’aggiunta di Rituximab al trattamento standa …

Anticoagulanti orali: farmaci revertanti la coagulazione

Anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K: Idarucizumab reverte l’effetto anticoagulante di Pradaxa in pochi minuti

Il Comitato per i medicinali per uso umano ( CHMP ) dell’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ) ha espresso parere positivo raccomandando l’approvazione di Idarucizumab ( Praxbind ). Idarucizumab è …

FarmaExplorer.it :: Motore di Ricerca per i Medici :: Farmaci

Siltuximab, un anticorpo monoclonale anti-IL-6, e Bortezomib versus Bortezomib in monoterapia in pazienti con mieloma multiplo recidivante o refrattario

Sono state confrontate la sicurezza e l’efficacia di Siltuximab ( Sylvant ), un anticorpo monoclonale chimerico anti-interleuchina-6, più Bortezomib ( Velcade ) con placebo più Bortezomib in pazienti con mieloma multiplo recidivante / refrattario … Leggi

Mieloma multiplo recidivato: Carfilzomib superiore a Bortezomib nell’allungare la sopravvivenza libera da progressione

Una analisi ad interim programmata ha mostrato che lo studio di fase 3 ENDEAVOR che ha messo a confronto Carfilzomib ( Kyprolis ) per via iniettiva in combinazione con Desametasone a basso dosaggio con Bortezomib ( Velcade ) e Desametasone a basso … Leggi

Radioterapia panencefalica per il linfoma primario del sistema nervoso centrale

Uno studio di fase III randomizzato ha valutato la radioterapia di tutto il cervello ( WBRT ) nella terapia di prima linea del linfoma primario del sistema nervoso centrale ( PCNSL ) dopo un follow-up mediano di 81.2 mesi. I pazienti con nuova … Leggi

Epratuzumab tetraxetano-90Y anti-CD22 in adulti con leucemia linfoblastica acuta a cellule B CD22-positiva refrattaria o recidivata

La prognosi dei pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta recidiva o refrattaria è sfavorevole e sono necessarie nuove terapie. Uno studio ha valutato la fattibilità, la tollerabilità, la dosimetria e l’efficacia della … Leggi

Focus :: Linfoma di Hodgkin

Inibitori PD-1: Nivolumab produce un alto tasso di risposta nel linfoma di Hodgkin recidivato o refrattario

Gli anticorpi anti-PD-1 hanno dimostrato di essere efficaci nei tumori solidi. Ci sono prove che le cellule maligne di Reed-Sternberg nei linfomi di Hodgkin utilizzino il pathway PD-1 per eludere i rilevamenti da parte delle cellule dei sistema immunitario, con alterazioni del cromosoma 9p24.1, aumentando i livelli dei ligandi di PD-1, PD-L1 e PD-L2, attraverso la via di segnalazione JAK-STAT.
In uno studio di fase I ricercatori della Mayo Clinic hanno scoperto che il trattamento con l’inibitore PD-1 Nivolumab ( Opdivo ) ha prodotto un alto tasso di risposta nei pazienti pesantemente pretrattati con linfoma di Hodgkin. CONTINUA

Ematologia Newsletter by Xagena

ALERT Ematologia !

Top News / Approvato negli Stati Uniti il primo inibitore HDAC nel mieloma multiplo

Farydak, il primo inibitore HDAC per i pazienti con mieloma multiplo che hanno ricevuto almeno due precedenti regimi terapeutici tra cui Bortezomib e IMiD

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Farydak ( Panobinostat, precedentemente conosciuto come LBH589 ) capsule in combinazione con Bortezomib ( Velcade ) e Desametasone per il trattamen …

Focus On: terapia del mieloma multiplo

Mieloma multiplo recidivato: Carfilzomib superiore a Bortezomib nell’allungare la sopravvivenza libera da progressione

Una analisi ad interim programmata ha mostrato che lo studio di fase 3 ENDEAVOR che ha messo a confronto Carfilzomib ( Kyprolis ) per via iniettiva in combinazione con Desametasone a basso dosaggio c …

Farmaci approvati dalla Commissione Europea
A) Mieloma multiplo

Revlimid per il trattamento dei pazienti adulti con mieloma multiplo precedentemente non-trattato, non-eleggibili al trapianto, approvato in Europa

La Commissione Europea ha approvato Revlimid ( Lenalidomide ) per il trattamento dei pazienti adulti con mieloma multiplo, mai trattati in precedenza, non-eleggibili al trapianto. Revlimid è già in …

B) Linfoma mantellare

Unione europea: Velcade approvato nel linfoma mantellare

La Commissione Europea ha approvato l’impiego di Velcade ( Bortezomib ) in combinazione con Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Prednisone per il trattamento dei pazienti adulti con linfoma a ce …

FDA / Food and Drug Administration

Imbruvica per il trattamento della macroglobulinemia di Waldenstrom

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato l’espansione delle indicazioni di Imbruvica ( Ibrutinib ) per il trattamento della macroglobulinemia di Walde …

Evidence-based Medicine :: Medicina basata sull’Evidenza

EBM, una branca della Medicina che si propone di facilitare le decisioni diagnostiche e terapeutiche, con risvolti anche nella gestione delle risorse economiche

Higher risk of silent infarction in the brain on MRI after carotid angioplasty and stenting in comparison with carotid endarterectomy

Silent infarction in the brain can be detected in around 34% of patients after carotid endarterectomy ( CEA ) and 54% after carotid angioplasty and stenting ( CAS ). A study has compared the risk of …

Chronic venous insufficiency: manual lymphatic drainage treatment ameliorates CVI severity and related edema, symptoms, and pain HRQOL

The objective of a single-blind randomized controlled trial was to evaluate the efficacy of manual lymphatic drainage ( MLD ) in improving health-related quality of life ( HRQOL ), symptomatology, and …

Intermittent pneumatic compression prevents deep vein thrombosis, improves survival but not functional outcomes

The results of the CLOTS 3 trial showed that intermittent pneumatic compression ( IPC ) reduced the risk of deep vein thrombosis and improved survival in immobile patients with stroke. Intermittent …

Per iscriversi alla Newsletter Evidence Medicine in inglese

Coloro che sono GIA’ ISCRITTI ad altre Newsletter Xagena possono accedere al Pannello di Controllo al sito XagenaWeb.it inserendo l’indirizzo e-mail con il quale ricevono le Newsletter e la Password personale [ RIPORTATA IN FONDO A OGNI NEWSLETTER ]  E’ importante confermare la modifica cliccando sul tasto SALVA MODIFICA

FarmaExplorer.it :: Database di news sui farmaci per i Medici

FDA ha approvato Zydelig per leucemia linfatica cronica, linfoma a piccoli linfociti, linfoma follicolare

La FDA ( Food and Drug Adminstration ) ha approvato l’inibitore della PI3 chinasi delta, Idelalisib ( Zydelig ), come monoterapia per i pazienti con linfoma non-Hodgkin follicolare a cellule B e linfoma a piccoli linfociti, e anche come parte … Leggi

Idelalisib, un inibitore della fosfatidilinositolo-3- chinasi p110delta, nella leucemia linfatica cronica recidivata o refrattaria

In uno studio di fase 1, Idelalisib ( Zydelig ), un inibitore selettivo della chinasi lipidica PI3K delta, è stato valutato in 54 pazienti con leucemia linfatica cronica ( LLC ) recidivata / refrattaria con caratteristiche avverse, tra cui … Leggiù

Beleodaq per il trattamento del linfoma periferico a cellule T, approvato dalla FDA

La FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato Beleodaq ( Belinostat ) per il trattamento di pazienti con linfoma periferico a cellule T, un raro tipo di linfoma non-Hodgkin ( NHL ) a rapida crescita. Il linfoma periferico a cellule T … Leggi

Lenalidomide più R-CHOP21 negli anziani con linfoma diffuso a grandi cellule B non-trattato

Fino al 40% dei pazienti anziani con linfoma diffuso a grandi cellule B ( DLBCL ) non-trattato a cui viene somministrato un regime di Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristina e Prednisone ogni 21 giorni ( R-CHOP21 ) recidiva o sviluppa … Leggi

Ematologia Newsletter

ALERT Ematologia !

 Breakthrough Therapy

FDA ha approvato Zydelig per leucemia linfatica cronica, linfoma a piccoli linfociti, linfoma follicolare

La FDA ( Food and Drug Adminstration ) ha approvato l’inibitore della PI3 chinasi delta, Idelalisib ( Zydelig ), come monoterapia per i pazienti con linfoma non-Hodgkin follicolare a cellule B e linfo …
Focus On: Leucemia mieloide acuta

La combinazione Volasertib e Citarabina a basso dosaggio aumenta la sopravvivenza nella leucemia mieloide acuta

Uno studio randomizzato di fase 2 ha mostrato che l’aggiunta di Volasertib a basse dosi di Citarabina ha migliorato la risposta e ha prolungato la sopravvivenza nei pazienti con leucemia mieloide acut …
News

Ibrutinib migliora la sopravvivenza nella leucemia linfatica cronica o nel piccolo linfoma linfocitico: risultati dello studio RESONATE

I pazienti con leucemia linfatica cronica ( LLC ) o piccolo linfoma linfocitico (SLL) con una breve durata della risposta o con citogenetica avversa, hanno esiti sfavorevoli. I ricercatori hanno valutato l’efficacia di Ibrutinib ( Imbruvica ), un … Leggi

Rituximab più Clorambucile come trattamento di prima linea per la leucemia linfatica cronica

La maggior parte dei pazienti con leucemia linfatica cronica è anziana e/o ha morbilità che potrebbero rendere queste persone non-idonee alla terapia con Fludarabina ( Fludara ). Per questa popolazione, la monoterapia con Clorambucile ( … Leggi